Arco di Trento fra montagna e mercatini di Natale

La prima volta ad Arco di Trento, la prima volta ai mercatini di Natale tra i più storici del Trentino, la prima volta arrampicata ad una roccia. Insomma un viaggio indimenticabile, pieno di emozioni. Soprattutto perché prima di raggiungere questa cittadina non lontana dal lago di Garda non sapevo che mi sarai trovata in un luogo dal clima mite dove, in montagna, vivono benissimo anche gli ulivi e le piante di limoni e dove lo sport più gettonato è proprio l’arrampicata.

arrampicata E allora cosa potevo fare se non testare anche io questo sport meraviglioso a stretto contatto con la natura?

Ho raggiunto Sonia Cipri, istruttrice che poco distante da Arco mi ha fatto provare per la prima volta l’arrampicata all’aria aperta. Lei, accanto al marito e in compagnia della loro piccola Nora, dopo avermi dato alcuni consigli mi ha fatto vivere una delle esperienze più emozionanti della vita.

Così passo dopo passo mi sono arrampicata alla roccia. Adrenalina, sensazione di pace, contatto vero con qualcosa di forte che senti che comunque vada alla fine ti sostiene e ti dà carica, felicità e grande emozione.

Qualche passo – in alcuni casi un po’ incerto, in altri a tratti anche con un maggiore sicurezza -, seguendo Sonia che scala da cinque anni dopo aver passato molto tempo sui campi da basket. E’ bastata circa mezz’ora per capire che arrampicarsi in montagna è tutta un’altra cosa rispetto a quello che si può fare in palestra: stare all’aria aperta è più naturale, più bello. Qualche minuto diverso, di spensieratezza e soprattutto vissuto in totale sicurezza.

Perché l’arrampicata è per tutti, per chi vuole provare belle sensazioni e per chi ha un po’ di coraggio. Un pizzico di follia ci vuole lo ammetto, da aggiungere a tanta fiducia. Dopo aver indossato le scarpe e l’imbracatura si parte.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *