Dall'Acropoli alle spiagge: Atene e Glyfada rappresentano due facce della Grecia e pochi minuti di distanza l'una dall'altra

Che la Grecia non sia più quella di un tempo è evidente. La situazione economica ha influito molto anche sul turismo. Il fascino di certe zone, però, non diminuisce. Siamo stati quattro giorni ad Atene e dintorni. Un week-end lungo, insomma. Un’ottima idea se si vuole uscire un po’ dalla routine senza spendere molto. E così a un paio d’ore di aereo dall’aeroporto di Malpensa si trova Atene. La capitale greca è una città da vedere almeno una volta nella vita. Un po’ perché in alcune zone ricorda Roma e un po’ perché l’Acropoli e il Partenone sono qualcosa che toglie il fiato.

Per arrivare fino in cima bisogna camminare un po’, ma la vista è mozzafiato. Per non parlare dei reperti che si vedono cammin facendo. Resti di un passato antico inseriti paradossalmente in un tessuto cittadino moderno. Atene non è la città meglio conservata del mondo, va detto. Però se si lascia da parte questo aspetto e ci si immerge nell’atmosfera si riescono a cogliere al meglio anche i particolari più interessanti. Un viaggio solo alla visita della città? No, si può andare anche al mare. A una ventina di minuti di auto, e non dista molto neppure in autobus, c’è Glyfada. Una vera perla: mare pulitissimo, spiagge bellissime e atmosfera molto rilassata e rilassante. Una tappa obbligata. Piccola curiosità: in spiaggia non è raro incontrare calciatori che militano nelle squadre del campionato greco di serie A: tanti di loro vivono proprio a Glyfada.

Mare e storia, ma non solo. Non si può fermarsi a pranzare o cenare in uno dei ristoranti nella zona di Glyfada senza assaggiare almeno qualche specialità di pesce: ne rimarrete incantati. Per chi non ama il pesce, imprescindibile diventano i piatti greci più tipici: dal gyros al souvlaki, passando per la salsa tzatziki e il tradizionale formaggio feta. Tutto è da assaggiare.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *