La nostra playlist ideale delle 20 canzoni da portare obbligatoriamente in viaggio per una vacanza "ignorante" a tutta musica dance... o quasi

Alzi  la mano chi non ama ascoltare musica in viaggio. C’è chi non può farne a meno, chi invece se la gode soltanto in qualche momento di relax magari in spiaggia, chi si infila le auricolari nelle orecchie durante gli spostamenti per raggiungere la destinazione successiva e chi preferisce ascoltare musica in albergo mentre ci si prepara per uscire. Non vi è mai capitato di passare davanti a un locale e rimanere catturati da una melodia che proviene proprio da lì? La musica è inevitabilmente, in un modo o nell’altro, parte integrante della vita di ognuno e anche in viaggio non può che essere così. I brani musicali nel mondo sono milioni. Ecco qualche consiglio, del tutto personale e per nulla pretenzioso sia chiaro, per una playlist tutta da ballare.

State andando in vacanza in un luogo prettamente danzereccio? Chessò a Ibiza o a Formentera? O magari  a Rimini o Riccione? Giusto prepararsi a ballare. Ecco la nostra playlist danzereccia (ne seguiranno altre rock, pop, rap). Nessuna pretesa di insegnare nulla, se non vi piace o cambiereste qualcosa fateci sapere.
  1. This one’s for you – David Guetta feat. Lara Larsson (l’inno degli Europei di calcio 2016 non può mancare)
  2. Wake me up – Avicii (questo dj è uno dei più pagati al mondo nonché uno dei migliori che si esibiscono a Ibiza, un omaggio a lui è d’obbligo)
  3. Titanium – David Guetta feat. Sia (è il riempipista per eccellenza, non si può non cantare a squarciagola anche in spiaggia)
  4. Thinking about you – Axwell & Ingrosso (non una hit imprescindibile, ma fa atmosfera)
  5. Love Generation – Bob Sinclar (questa arriva dal passato, ma quanti ricordi si porta dietro. Non dance pesante, mette di buonumore)
  6. Andiamo a comandare – Fabio Rovazzi (in una playlist ignorante e tamarra, anche se non è strettamente dance, non può mancare. Vi ritroverete a rispondere a domande dei vostri amici come “Stasera cosa facciamo?” con “Andiamo a comandare”)
  7. This is what you came for – Calvin Harris feat. Rihanna (nelle discoteche si sente ovunque, impossibile non muovere il piedino anche in aereo o in treno)
  8. Ain’t your mama – Jennifer Lopez (Simil reggaeton, ma devo dire che crea sempre l’atmosfera energica pre spiaggia)
  9. Work from home – Fifth Armory feat. Ty Dolla Sign (per il pre serata, prima di andare in discoteca, serve a scaldare l’atmosfera)
  10. What is love – Haddaway (un po’ vecchia, ricorda le ragazze di “Non è la Rai” che si dimenavano, ma come fa ballare questa…)
  11. Barbie Girl – Aqua (come ignoranza ne batte davvero tante, impossibile non prevederla)
  12. Bang Bang – Jessie J (dà la carica. Punto.)
  13. Duele el corazón – Enrique Iglesias (Enrique crea sempre un mix fra atmosfera e sensualità, cosa chiedere di meglio?)
  14. Uptown Funk – Mark Ronson (meno discotecaro dei precedenti brani, ma coinvolge e fa cantare. Provate a metterlo a tutto volume in auto e vedrete l’effetto che fa. Si balla)
  15. I know you want me – Pitbull (quando si parla di vacanza ignorante, non si può fare a meno di Pitbull)
  16. Boom Clap – Charli XCX (il ritornello “Na na na na. Boom clap” farà alzare le mani e muovere la testa a tempo a tutti)
  17. Shining Star – Get Far (datata, ma sempre coinvolgente. Chi non ha mai intonato “The way you look at me, the way you touch me” e via di coro?)
  18. Burn – Ellie Goulding (il ritmo incalza, viene subito voglia di correre sulla spiaggia)
  19. Sugar – Maroon 5 (già vi vediamo in pista con un cocktail (analcolico, sia chiaro) in mano)
  20. I Gotta Feeling – Black Eyed Peas (non lo sentite il piede che parte già?)
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *