Viaggi economici, i trucchi per viaggiare spendendo poco

A volte bastano pochi accorgimenti per organizzare un viaggio a basso costo. Qualche consiglio per essere un viaggiatore e non un semplice turista!

“Come faccio a partire, viaggiare costa un sacco”.

“Un viaggio? Non me lo posso permettere adesso”.

“Appena ho un po’ di soldi faccio quel viaggio che sogno da una vita”.

Frasi che si sentono, eccome se si sentono. Parlo sempre di viaggi, ho sempre voglia di partire e quando sento che c’è gente che si muove solo se ha molti soldi in tasca non vi nego che penso spesso che sia una scusa dovuta a pigrizia e mancanza di voglia.

ischia viaggio Viaggiare vi assicuro che può essere alla portata di tutti.
Volete sapere perché? Volete sapere come fare per partire senza spendere una fortuna?

Ecco qualche consiglio per voi.

Prima di tutto scegliete la meta giusta nel periodo giusto. Non fatevi fregare e non seguite la massa!
E’ ovvio che se volete partire per un weekend di vacanza in montagna non dovete scegliere i ponti più gettonati, per esempio evitate il fine settimana dell’8 dicembre quando partono tutti e gli hotel chiaramente offrono camere a prezzi meno vantaggiosi. Potete partire anche il fine settimana prima o dopo di quello scelto dalla maggior parte della gente. Viaggiare vuol dire anche godersi il posto che si sceglie di visitare, non solo partire perché lo fanno tutti. Provare per credere. Cliccate su booking e digitate per esempio un hotel in Valle d’Aosta, il prezzo tra un normale weekend di dicembre e uno di festa praticamente raddoppia se addirittura non triplica!

Per un soggiorno piacevole l’hotel conta, ma spesso un b&b o piccolo albergo a gestione familiare offrono più servizi rispetto alle grandi e conosciute catene, a prezzi a volte inferiori o comunque con un miglior rapporto qualità servizio.

viaggio inghilterraRicordate che esistono anche i programmi scambio casa oppure i siti di affitto di appartamenti. Personalmente adoro vivere appieno l’avventura quando sono dall’altra parte del mondo o comunque lontana da casa. Adoro i b&b, gli affittacamere, ma ho anche scelto più volte di condividere la casa, mi è capitato in Croazia, a New York, a Londra e l’esperienza è stata fantastica.
Se proprio volete risparmiare per l’alloggio approfittate delle “catene” di amici. L’amico dell’amico potrebbe avere un altro amico che affitta una stanza o che ha piacere di condividere con voi il divano. Esiste un sito, forse più di uno che promuove il couchsurfing guardate come funziona, magari fa al caso vostro. In estate poi non dimenticate l’opzione tenda o campeggio, in alcuni posti si può dormire a pochi passi dal mare ed è meraviglioso.

viaggio inghilterraPer i voli optate per compagnie low cost, ho viaggiato mille volte spendendo pochissimo, addirittura mi è capitato di pagare pochi centesimi per raggiungere una città europea. A fine gennaio per esempio ci sono offerte per Londra a 20 euro andata e 20 ritorno. Se invece non vi fidate delle compagnie low cost, ricordate che ci sono i carnet di viaggio o le offerte per chi si sposta spesso e può risparmiare acquistando un pacchetto piuttosto che un volo solo.

Cercate di contenere il peso e la dimensione dei vostri bagagli in modo da risparmiare sui costi aggiuntivi di eventuali zaini o borse in più, spesso in viaggio si portano cose che nemmeno si indossano o si utilizzano.
Se viaggiate in auto optate per un mezzo a gpl o a metano. Con un pieno di 25 euro circa fate 400 chilometri…ne raggiungete di posti.

viaggioInsomma viaggiare può anche non essere così costoso e comunque pensate a quanto fa bene muoversi, aprire la mente, conoscere gente nuova e vivere altrove per un po’!

E se avete qualche dubbio su dove andare, volete qualche dritta per organizzare un viaggio a poco non esitate a scrivermi: siparteconerika@gmail.com (rispondo personalmente) 

viaggi

viaggio inghilterra

ischia

Read more

Venezia, la città che ogni volta stupisce

Un weekend in quella che considero tra le mete più belle del mondo. Due giorni per ammirare il bello e per rigenerarsi

Dove sei questa volta? Mi scrive un’amica in whatsapp. “A Venezia” rispondo io.

veneziaSono fortunata lo so. L’essere spesso in viaggio è tra i miei privilegi più grandi, ne sono consapevole e poter ogni volta entrare in contatto con angoli d’Italia e di mondo nuovi per me è un motivo di grandissimo arricchimento umano e personale. Un privilegio come avere la possibilità di tornare ogni tanto a Venezia. Una tra le più belle città del mondo dove passeggiare è sempre un piacere e ogni volta porta alla scoperta di un posto nuovo, di uno scorcio insolito, mai scontato. I colori, gli angoli, gli spazi, in base alla stagione, alla giornata, al tempo, allo stato d’animo possono apparire inediti. Basta camminare, perdersi nel centro della città – e io l’ho fatto in famiglia con Zoe e passeggino al seguito – per capire quanto sia unico questo luogo.
Particolare per i grandi e incredibile per i bambini che vedendo una città così rimangono a bocca aperta più di una volta.

“Lo sai che a Venezia non circolano le auto?” , dice con un tono pacato e tranquillo un’anziana signora sull’autobus che da Mestre porta a Piazzale Roma. Per un bambino, anche molto piccolo, abituato a vivere altrove questo è un aspetto particolarissimo e la storia, raccontata da chi Venezia la vive tutti i giorni è ancora più interessante.

venezia

L’Amerigo Vespucci a Venezia

veneziaAnche se è autunno la temperatura è piuttosto calda, c’è tanta gente in giro. Vedere gli sguardi di Zoe, il suo volto incredulo in mezzo a tutta quella meraviglia, dà grandi soddisfazioni. “Perché c’è il mare? Guarda quella barca”, i “perché” sono tanti così come la voglia di correre, di andare a scoprire ogni angolo di questo posto che per i grandi appare romantico, stupendo, suggestivo e per i bambini sembra un paradiso.

Il passeggino non è certo il mezzo migliore per muoversi a Venezia, soprattutto nel weekend e nelle giornate super affollate, ma con un po’ di pazienza un giro della città è comunque piacevole. Se poi si ha la fortuna, com’è successo a noi, di girare con chi a Venezia ci abita, sono tanti i modi per aggirare gli ostacoli e raggiungere facilmente la destinazione scelta. I bambini, in molti lo fanno, girano col monopattino, un mezzo comodo e facile per muoversi senza fare troppa fatica. Camminando, più volte il pensiero è andato a quanti stimoli possa avere un bambino che nasce in un posto così particolare, quanta bellezza appare davanti ai suoi occhi e quanto può essere incredibile vedere ogni giorno un luogo così. Le giornate passano sempre troppo in fretta. Il weekend vola ed è tempo di tornare a casa. Zoe è contenta, felice di aver visto un posto nuovo. Noi rigenerati perché viaggiare e vedere il bello fa sempre bene. Venezia regala sempre grandi emozioni…

veneziaQUALCHE CONSIGLIO 

Dove parcheggiare? Il posto più comodo ed economico per me rimane il parcheggio Green Park in Via Augusto Righi (Porto Marghera). Qui si può lasciare comodamente l’auto pagando 5 euro a giornata. Da lì si può prendere comodamente l’autobus e raggiungere in pochi minuti Piazzale Roma. Ricordatevi di acquistare prima il biglietto, se vi dimenticate nessun problema potete scaricare un’applicazione segnalata alla fermata dell’autobus e acquistare la corsa con un semplice clic.

Se potete evitate il passeggino, meglio lo zaino o il monopattino. Muoversi a Venezia con il passeggino può essere davvero scomodo, cercate di avere un’alternativa migliore, vi godrete meglio il tour.

DOVE MANGIARE

Ristorante “La Rosa Rossa” (Calle de la Mandola, 3709, 30124 Venezia) . Il primo ristorante e pizzeria chic e informale a Venezia. Il locale preferito da Johnny Depp a Venezia propone “un filo rosso” tra qualità delle materie prime e una grande attenzione alla preparazione.

Estro (Dorsoduro, 3778, 30100 Venezia) Il luogo dove la qualità e l’eccellenza enogastronomica sono al primo posto. Aperto tutto il giorno, propone un’offerta dinamica, ideale per un aperitivo, per un pasto veloce o per una cena, ma è anche il luogo dove acquistare vino da asporto.

Read more