Agriturismo Cà du Ferrà
Provato e Approvato

Continua la rubrica "dove dormire", ogni settimana vi consiglieremo un luogo, un b&b, un hotel, un ristorante, rigorosamente testato. Siete pronti per appuntarvi i nostri consigli sulla vostra agenda del viaggio?

approvato PROVATO E APPROVATO 

Nome: Agriturismo Cà du Ferrà 

In Liguria, regione che offre angoli particolarmente suggestivi. L’agriturismo Cà dù Ferrà è il più vicino al mare di tutta la regione, a Bonassola, un piccolo borgo in provincia di La Spezia, sulla Riviera di Levante, non lontano dalle Cinque terre (leggi l’articolo). Una realtà nata per la passione di Aida, Antonio e il figlio Davide, per la natura, l’agricoltura e l’ambiente. Nascono così “Il casottino” e “Il Mulino”, due strutture un tempo adibite a ricovero di animali, a pochi passi dal mare separate da un piccolo spazio verde, oasi di relax, recuperate con amore per il bello e dedizione dalla famiglia a capo del Cà du Ferrà. Insieme a questi vecchi edifici viene ridata vita anche ai terreni circostanti dove oggi, in agricoltura biologica e certificata, si produce vino. Assaggiatelo guardando il mare, magari per un aperitivo durante una vacanza rilassante e rigenerante.

ca du ferràCategoria: agriturismo

Dove: a Bonassola, piccolo borgo ligure non lontano dalle Cinque Terre.

Indirizzo e sito internet:  Via Gavazzo 46 19011 Bonassola (La Spezia) – Italia.
www.agriturismo-caduferra.it

Adatto a: l’agriturismo Cà du Ferrà, raccolto, accogliente e ben arredato è adatto a chi cerca un posto particolare dove passare qualche giorno di vacanza. In questo luogo si sta a contatto con la natura, ci si riposa e si visitano facilmente le bellezze della Liguria.

Prezzo: in bassa stagione il prezzo per una doppia parte da 60 euro, in alta da 100 euro e nei ponti o festivi da 110 (i prezzi si intendono a camera, per il solo soggiorno).

ca du ferràSegni particolari: è l’agriturismo più vicino al mare di tutta la Liguria.

Consigliato perché: l’atmosfera è piacevole, ve lo consigliamo perché ad accogliervi è una famiglia che trasmette passione per il posto che con determinazione e forza ha saputo realizzare, ma anche perché al Cà du Ferrà si può godere di qualche giorno di puro relax.

Read more

La cascina della musica, un sogno tra note e campagna che diventa realtà

Visitare Costigliole d’Asti, in Piemonte, partendo dalla Cascina della Musica

In campagna, in mezzo alla natura, un’oasi accogliente, calda, arredata con grande gusto, profumata. Quella della Cascina della musica a Costigliole d’Asti è una struttura ricettiva che riesce a mescolare la bellezza del territorio, la comodità degli accessori e il sapore rustico degli interni.

Immancabile, come suggerito dallo stesso nome, la musica: gli ospiti della Cascina della musica possono prenotare lezioni di chitarra all’interno della struttura. Le lezioni si fanno in una bella sala con vetrate che permettono di ammirare i numerosi paesaggi. Entrando in alcuni locali di questo bed and breakfast si ha la sensazione di trovarsi proprio in uno studio di registrazione di ispirazione quasi anglosassone. L’idea di aprire questo angolo di paradiso nell’Astigiano è stata della famiglia Alciati. Fulvia, la moglie, e Roberto, marito e musicista, hanno fatto rinascere dalle ceneri il rudere sul quale ora sorge il bed and breakfast di Costigliole d’Asti. La loro è una passione viscerale tanto per il mondo della musica quanto per quello dei sapori e dell’accoglienza, che qui rappresenta sempre un tratto distintivo. Un bed and breakfast che di fatto è una Fenice, vista la seconda vita di cui sta godendo questo luogo suggestivo. Un luogo che, trovandosi a 400 metri sul livello del mare, può rivelarsi ideale per chi vuole ritagliarsi qualche giorno nella natura e lontano dalla città. E i prezzi? Le stanze, vere perle incastonate in una natura sconfinata, sono ampie e il costo a notte abbordabile visti i servizi offerti.

La Cascina della musica può essere un ottimo punto di partenza per visitare Costigliole d’Asti, piccolo Comune di poco più di 5.000 abitanti nel quale si può ammirare un suggestivo centro storico e si può visitare il museo del Barbera. Oltre a vedere l’Icif, un’importante scuola di cucina per stranieri. Un paese non molto esteso, ma che comunque può riservare grandi sorprese a chi lo visita per la prima volta, ma anche a chi, conoscendone alcune zone, intende scoprire gli angoli più particolari e interessanti.

Read more