Destinazione Inveruno

Storia e tradizioni nel cuore dell'Altomilanese

264/365 Inveruno

La Lombardia è ricca di piccoli paesi, vere gemme che meritano una visita. La provincia di Milano, in particolare, ha una storia e delle tradizioni particolari che la distinguono da tutto il resto della regione. Anche le aree verdi sono numerose da queste parti e quindi vale la pena passeggiare nell’Altomilanese. Facciamo tappa a Inveruno, paese della provincia vicino a Legnano.

Dove: nell’Altomilanese, in provincia di Milano.
Numero di abitanti: poco più di 8.600 abitanti.
Da vedere in quanti giorni: per visitare Inveruno basterebbe anche soltanto un giorno, il consiglio però è di fermarsi almeno due o tre giornate per vedere tanto il paese quanto i suoi dintorni. E magari spingersi anche nella vicina Legnano o a Magenta.
Da fare assolutamente: la chiesa parrocchiale di San Martino e la cappella Formenti sono due luoghi particolarmente evocativi e suggestivi e che quindi meritano almeno un passaggio. Non si può non vedere Villa Tanzi Mira e non trascorrere qualche ora di relax, magari facendo un pic nic, nel parco comunale che gli sta di fronte. Nel complesso di Villa Tanzi, poi, c’è il simbolico torchio. Vale quindi la pena dedicare a questo luogo storico e così importante per tutto il territorio almeno qualche ora. In relax, sia chiaro.
Qualche consiglio: se passate dalle parti di Inveruno all’inizio di novembre, non potete farvi sfuggire l’antica fiera di San Martino. Più che una semplice fiera, questa manifestazione è una vera istituzione: quella di San Martino è una rassegna dalla quale si rimane incantati per l’atmosfera e l’ampiezza delle proposte. A luglio, poi, proprio in paese viene organizzata la rassegna musicale Rockantina.
Da assaggiare: quella di Inveruno è una cucina tipica lombarda. Quindi minestrone alla lombarda, pesce persico alla ticinese, ma anche bolliti, dolci di vario genere. Insomma, sapori rustici e caratteristici che vale la pena di provare.

Read more

Destinazione Riomaggiore

258/365: Riomaggiore

E’ il borgo più orientale delle Cinque Terre, venendo da La Spezia. Riomaggiore è anche il primo che si incontra raggiungendo questo angolo di Liguria. Case colorate, addossate le une alle altre, caratteristico per il Castello che è uno dei simboli del paese e si raggiunge con una piacevole passeggiata partendo dalla chiesa di San Giovanni Battista. Un borgo ideale per rilassarsi e godere del mare, in ogni stagione.

Dove: in Liguria, in provincia di La Spezia, Riomaggiore è una delle Cinque Terre.

Numero di abitanti: Riomaggiore è piuttosto piccola, conta circa 1200 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: Riomaggiore si visita in una giornata, per fare un bel tour alle Cinque Terre, l’ideale è avere una settimana di tempo almeno.

Da fare assolutamente: fare un giro tra i vicoli del paese, rilassarsi al mare, prendersi tutto il tempo necessario per godere di questa bellezza, raggiunger egli altri paesi delle Cinque Terre, luogo che in Liguria merita tantissimo.

Qualche consiglio: non utilizzate l’auto. Raggiungere le Cinque Terre in treno è il modo migliore per non avere difficoltà a trovare parcheggio e per muoversi agilmente.

Da assaggiare: piatti di pesce, sardine cucinate in tutti i modi e grandi degustazioni di vino Sciachetrà, tipicità locale da provare.

Read more