Vacanze in appartamento, la spesa senza glutine

Quali generi alimentari portare in vacanza se si hanno allergie o intolleranze?

Avete l’occasione di andare in vacanza in appartamento o trascorrere qualche giorno da amici che magari hanno casa in una località di mare, montagna, lago o collina e soffrite di intolleranze alimentari o allergie? Non rimane altro che fare la spesa. Niente di ingombrante, ma un sacchetto con qualche genere alimentare di prima necessità per chi non può in caso di emergenza “mangiarsi un panino” è consigliabile.

Cosa acquistare per una vacanza di qualche giorno in appartamento? Anzitutto: obiettivo colazione. Gallette di riso e marmellata sono poco ingombranti – nel caso della marmellata ci sono anche le mini porzioni – o biscotti, che possono tornare utili anche come comoda merenda, rappresentano la colazione perfetta e agevolmente trasportabile.

Se un pacco di pasta può risultare troppo ingombrante o pesante da portare, ecco che per il pranzo o la cena arrivano in soccorso gli gnocchi di patate. Confezioni piccole e maneggevoli il cui contenuto può rappresentare un’ottima idea per mangiare in compagnia di chi, invece, si prepara magari un bel piatto di pasta.

Per completare il nostro “sacco d’emergenza” possiamo mettere dei cracker d riso, da abbinare con degli affettati durante un pic nic o come antipasto o spuntino al volo in casa.

In questo modo si ha la possibilità di avere prodotti almeno per i momenti più “difficoltosi”, nei quali magari non si ha la possibilità di fare la spesa in loco,  si decide di non cenare o pranzare in un locale o ci si trovi in condizioni particolarmente svantaggiate per chi ha problemi alimentari. La regola è sempre la medesima: non è il territorio a doversi adeguare alle necessità di chi lo frequenta, ma il contrario.

Insomma, nel caso in cui non si vada sempre a pranzo o cena fuori, anche chi è allergico o intollerante a latte o glutine ha la possibilità di stare in compagnia e mangiare anche in modo abbastanza gustoso in vacanza.

Cristiana Mariani

Read more

Pane e cracker senza glutine: ecco i prodotti

Cosa scegliere per uno spuntino gluten free e senza lattosio?

Siete intolleranti a glutine e lattosio e vi manca da morire il pane? Non siete mai riusciti a farne a meno e quando avete saputo di avere intolleranze alimentari siete precipitati in uno stato di sconforto proprio a causa delle rinunce che avete dovuto iniziare a fare? Non sapete come sostituire i cracker e il pane nei vostri pasti?

Negli ultimi due anni il mercato si è arricchito di prodotti molto interessanti. Prodotti che possono sostituire in modo più che dignitoso il pane comune. E quando dico “più che dignitoso” intendo anche dal punto di vista del gusto. Anche in questo settore, il marchio re del mercato non può che essere quello di Schar, ma anche Cereal e numerose altre firme hanno ultimamente iniziato a proporre prodotti di qualità. Prodotti che, finalmente dopo tanti anni di sofferenza, hanno un sapore invitante e un gusto anche appetitoso.

Non solo marchi specializzati nel gluten free: anche Scotti, che per quanto riguarda altri prodotti può risultare un po’ carente per quanto riguarda l’alimentazione di celiaci e intolleranti a glutine, latte e lieviti, propone varietà di cracker particolarmente valide.

Una menzione particolare, però, la merita un marchio meno noto ma molto valido ovvero quello del Panificio Moramarco di Gravina in Puglia. I suoi taralli senza glutine, lattosio né lieviti sono gustosi e adatti a molte persone che devono affrontare varie intolleranze alimentari. Piadine, pane gluten free, cracker, taralli: sono tanti gli snack o i sostituti del pane che celiaci e intolleranti a glutine e lattosio, ma anche ai lieviti se si controlla bene, possono portarsi in viaggio. Senza rinunciare quindi a pranzi al sacco, spuntini o merende veloci.

Avete segnalazioni in merito a prodotti da provare e recensire o volete qualche informazione in più sul mondo delle intolleranze alimentari? Non esitate a chiedere e scriveteci all’indirizzo mail siparteconerika@gmail.com

Cristiana Mariani

Read more