Articoli, Eventi, Video Comments (0) |

Larino festeggia San Pardo
Quasi tutto pronto per “La Carrese”

Dal 25 al 27 maggio da non perdere la tradizionale "Carrese di San Pardo" in programma a Larino, in provincia di Campobasso.

E’quasi tutto pronto a Larino per la festa di San Pardo, in programma tra il 25 e il 27 maggio come da tradizione. Il paese, in provincia di Campobasso, è pronto per vivere un evento unico nel suo genere in una tre giorni pensata per rendere omaggio alla traslazione del corpo del Santo, patrono del paese, con una processione, una sfilata di carri addobbati con fiori colorati e fatti a mano,trainati da buoi. Una festa particolarissima che, come spesso accade in Italia, riporta alla memoria tradizioni antiche e che fortunatamente, grazie anche a chi lavora ogni anno, si mantengono vive nel tempo.

LarinoLa festa ha, infatti origini molto antiche.
Le tappe più importanti della storia religiosa di questo centro in Molise si ritrovano nella vita e nel martirio nel 304 d.C. dei santi Primiano, Firmiano, Casto, la morte di San Pardo avvenuta a Lucera il 17 ottobre del 650 d.C. e la sua successiva traslazione a Larino a maggio del 842.

In quell’anno Larino venne distrutta dai Saraceni e dopo la fuga dalla città la storia narra che i sepolcri dei santi Primiano e Firmiano vennero violati dai cittadini di Lesina ad eccezione di San Catro. Dopo qualche anno i nuovi abitanti di Larino partirono alla volta di Lesina per cercare le spoglie dei santi patroni, ma non trovando nulla, proseguirono fino a Lucera dove invece si imbatterono in quelle di San Pardo.

Pensando che fosse un segno importante presero il corpo del Santo, lo trasportarono su un carro adornato da fiori di campo e fecero ritorno in città. Da quel giorno, il 26 maggio dell’842, San Pardo fu il nuovo protettore di Larino. Ancora oggi durante la festa che celebra il patrono si tiene la tradizionale sfilata dei carri, molto sentita da tutti gli abitanti e che coinvolge anche i più giovani. Il corteo, lungo circa tre chilometri, è caratterizzato da moltissimi carri, suddivisi in due tipologie, quelli “a capanna” e quelli detti “trionfali”, rigorosamente ricoperti di fiori. 

Una tre giorni ricca di iniziative ed eventi. Ecco il programma. 

San Pardo Larino

Read more

Articoli, Progetti, Video Comments (0) |

Reportage e Territorio, da Udine per scoprire le Marche e raccontare un borgo

Un'esperienza particolare, ricca di emozioni e suggestioni, il corso di scrittura creativa ideato da Giaconi Editore in collaborazione con SiParteConErika ha richiamato anche pubblico da fuori regione

Più che un corso, lo definirei un piacevole incontro pieno di consigli utili e scambi di opinioni.
Esco arricchito da questa esperienza e non vedo l’ora di mettere in pratica ciò che ho imparato.
Gentilissime Erika e Cristiana, che hanno analizzato con grande cura e attenzione alcuni miei testi e mi hanno fatto notare ciò che non va bene. Ho apprezzato molto. 
Grande e contagiosa la passione per il suo lavoro, ed i libri in generale,  dell’editore Simone Giaconi. Infatti anch’io non vedo l’ora di iniziare a scrivere il mio racconto.
Anzi, ho già cominciato. (Michele, nato a Bari e residente a Udine)
Due giorni intensi, ricchi di pensieri, idee, emozioni …condivisi con persone meravigliose che sanno dare tanto, che credono in ciò che fanno, che mettono passione in ogni parola, in ogni gesto…in ogni momento…passione che ti contagia e ti fa sognare…in una suggestiva e dolce cornice: Ripe San Ginesio, un Borgo fatto di pace e silenzio! (Federica da Treia).
Frasi, commenti, considerazioni scritte da chi ha partecipato al corso di scrittura creativa dedicato al “Reportage e territorio”, organizzato dalla casa editrice indipendente marchigiana Giaconi Editore in collaborazione con SiParteConErika, nel weekend del 6 e 7 aprile. Raccontare un borgo, quello di Ripe San Ginesio, piccolo centro nell’entroterra di Macerata, particolare per i vicoli e per il ripopolamento che sta dando spazio soprattutto ad artisti e artigiani che in questo paese possono portare avanti le loro passioni. Borgo scelto anche da Giaconi Editore per aprire il “punto del pensiero” una libreria/spazio creativo dove verranno organizzati eventi finalizzare a promuovere il libro e la lettura in generale. Al corso oltre ad alcuni consigli su come progettare, scrivere e pubblicare un testo, si è parlato anche di come realizzare un reportage di viaggi. La due giorni caratterizzata non solo da lezioni teoriche e pratiche, è stata anche l’occasione per visitare Ripe San Ginesio, il Giardino delle Farfalle di Cessapalombo e il territorio.
Il corso è finalizzato alla realizzazione di un libro di viaggi sul borgo marchigiano che ha ospitato l’iniziativa.
Guarda l’intervista di Michele Castro arrivato da Udine per scoprire le Marche  

Read more