Crespelle salate o dolci anche per chi è intollerante: ecco ingredienti e ricetta

Se ve la consiglia lei, la mia amica e viaggiatrice intollerante che, udite udite, si è iscritta ad un corso di cucina per provare ad imparare a mettere qualcosa sul fuoco o sui fornelli ad induzione, possiamo fidarci. Una ricetta sfiziosa utile anche per una colazione in viaggio. Siete pronti a scoprire come si fa?

crespelleSe volete un piatto semplice, veloce e comunque gustoso, direi che le crespelle rappresentano un’ottima soluzione. Impossibile farle vegane, perlomeno per me visto che non so come sostituire le uova, ma gluten e lactose free si può eccome.

COME SI PREPARANO LE CRESPELLE?

Peraltro, se volete darvi un po’ di arie potete tranquillamente chiamarle crepes, alla francese. Più o meno, non me ne vogliano gli chef, si assomigliano.


Dunque, dicevamo: come fare le crespelle salate per intolleranti a latte, glutine e lievito? Semplicissimo.

Ecco le dosi minime PER AL MASSIMO DUE PERSONE:

INGREDIENTI: un uovo, farina di riso, latte di riso o di soia, olio q.b.

crespellePrendete un tuorlo d’uovo, aggiungervi un pizzico di sale – non troppo, si fa sempre in tempo a metterne dopo -, della farina di riso, del latte di riso – o di soia, anche se per gli intolleranti è meglio non rischiare – e pochissimo olio. Mescolate tutto, badando ad ottenere un composto liquido ma non troppo.
E poi? E poi basta semplicemente mettere il composto in una padella, meglio se antiaderente, avendo cura di passarvi sopra un pezzo di scottex sporcato con un po’ di olio (non temete, non prenderà fuoco nulla). Quest’ultimo gesto serve semplicemente ad azzerare ulteriormente il rischio che la crespella attacchi al fondo della padella.
E se si volessero fare dolci? Semplice: al posto del sale basta mettere un cucchiaio di zucchero e, se volete, sostituire il latte di riso con quello di mandorla. Magari grattuggiando anche nell’impasto un po’ di buccia di limone.

Una volta fatte le crespelle, è necessario farcirle.

Come? Nel caso in cui siano salate, ci si può sbizzarrire come più aggrada: da spinaci e prosciutto cotto – controllate sempre che sia senza glutine e senza lattosio – fino a pollo e verdure. Basta cuocere tutto a parte e poi riempire le crespelle una volta cotte.
Nel caso in cui si tratti di crepes dolci, si possono riempire con marmellata, frutta o, perché no, cospargerle di sciroppo d’acero.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *