Da ieri (15 luglio) l'applicazione è disponibile anche in Italia, scaricabile da App Store e Google Play

pokemonI Pokemon stanno girando il mondo. Viaggiatori presenti in ogni dove pronti per essere scovati. Ieri, anche passeggiando per Macerata, città dove vivo, mi sono imbattuta in Charmander, Pikachu, Bulbasaur e Squirtle. Così visitare un luogo può diventare un tour divertente, un viaggio nella fantasia, anzi nella realtà aumentata. La mania Pokemon sta invadendo il mondo attirando l’attenzione di giovani e non solo pronti a scaricare l’applicazione e a giocare. Da ieri, infatti è disponibile la versione italiana di Pokemon Go creata da Niantics, sviluppatore dell’applicazione per Nintendo, diponibile su Apple Store e Google Play. Parte così la caccia ai Pokemon che, grazie alla realtà aumentata, stanno invadendo il mondo. Come si fa a scovarli? Facile, basta utilizzare uno smartphone, creare il proprio personaggio, attivare fotocamera e gps e camminare alla ricerca dei Pokemon. Un gioco per viaggiare nella realtà – l’applicazione usa infatti il sistema di realtà aumentata – perchè passando vicino ai luoghi di interesse, ai monumenti e alle piazze si scovano i Pokemon e si accumulano punti. Sono tanti gli italiani che non vedono l’ora di sperimentare l’applicazione anche in vacanza. E chissà che magari non si sviluppi presto anche un vero turismo di massa proprio a caccia di Charmander, Pikachu e soci.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *