Il viaggio continua e vi portiamo ad Arco di Trento anche perché fino all'Epifania è bello fare un giro dove c'è una bella atmosfera natalizia

 Arco di Trento3/365: Arco di Trento

Il clima è mite anche in inverno, per questo c’è da ringraziare il lago di Garda che non dista molto da Arco di Trento. Il centro è ben curato e la parte più antica del paese è caratteristica per i vicoli e le stradine che si snodano tra le case di montagna (nel periodo di Natale il borgo vecchio è arricchito da tanti presepi dislocati qua e là, alcuni molto originali). La qualità della vita è molto alta, così come la presenza di sportivi che raggiungono questa località del Trentino per stare a contatto con la natura e vivere emozioni forti. Arco di Trento merita una visita per molte ragioni, adatta un po’ a tutti i gusti, ideale per le famiglie – il centro non è molto grande, si visita a piedi comodamente anche con il passeggino perché non ci sono saliscendi – in alcune occasioni come il Natale è piuttosto magica e romantica. In più non mancano storia e luoghi interessanti da vedere. Come il castello che si erge su un ripido scoglio roccioso e permette di vedere dei bellissimi tramonti sul lago di Garda, l’Arboreto, un giardino botanico che non dista molto dal centro storico e racchiude piante anche molto particolari provenienti da tutto il mondo. Non mancano poi i musei come quello dedicato al territorio dell’alto Garda e alle opere di Giovanni Segantini, pittore nato proprio ad Arco e le zone dove la natura è rigogliosa e incontaminata, dove si pratica l’arrampicata e si percorrono le vie ferrate, o si fa trekking come il bosco Caproni, accessibile comodamente dalla frazione Massone.

Dove: in Trentino, in provincia di Trento
Numero di abitanti: circa 18 mila abitanti
 Arco di TrentoDa visitare in quanti giorni: la zona offre molto, se potete organizzate un viaggio di una settimana così visitate il territorio che è ricco di posti da vedere e passate magari anche un paio di giorni al lago. Se volete vedere solo Arco vi bastano tre, quattro giorni.
Da fare assolutamente: nel periodo natalizio fate un giro tra le casette di legno dei mercatini in programma fino al 6 gennaio. Non perdete una visita al castello di Arco, un luogo suggestivo e bello anche per i panorami che offre. Arco è il luogo perfetto anche per gli amanti dello sport, provate l’arrampicata su roccia e le vie ferrate.
Qualche consiglio: se andate ad Arco per i mercatini parcheggiate fuori dal centro e poi proseguite a piedi, quello “Alla Sarca” offre 800 posti auto gratuiti. Se viaggiate coi bambini c’è la possibilità di fare una piacevole passeggiata sugli asini, non perdete l’occasione. Durante i mercatini da non perdere i video mapping fino al 6 gennaio alle 17.15, alle 18 e 18.30. Durante tutto l’anno entrate al MAG, Museo alto garda con molte opere di Segantini e fate una passeggiata nell’Arboreto.
Da assaggiare: ai mercatini sono davvero tante le tipicità da provare: dallo gnocco boemo, al liquore parampampoli, il classico strudel ma anche gli strauben. Nei ristoranti assaggiate la carne salada, i formaggi e molto buoni anche gli strangolapreti alla trentina.

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *