Da Matera a Santo Stefano di Sessanio, 31 giorni in 31 luoghi diversi... e siamo solo all'inizio

destinazioniUn posto al giorno, una destinazione diversa ogni volta per raccontare l’Italia e il mondo che vale la pena visitare.
Un viaggio iniziato il primo gennaio di quest’anno per dare qualche consiglio a chi vuole organizzare una vacanza o un weekend.

Ecco tutte le destinazioni di gennaio: 

  1. Matera – Basilicata 
    Una tra le città più particolari d’Italia, famosa per i sassi e per la sua antica storia, Matera è una meta da vedere almeno una volta nella vita.
    Leggi Destinazione Matera 
  2. Calcata – Lazio
    Vicoli, stradine, piazzette, scorci particolari. Calcata, borgo che sembra sospeso, costruito su una roccia tufacea in provincia di Viterbo, incanta per la sua magia. 
    Leggi Destinazione Calcata
  3. Arco di Trento – Trentino
    Il clima è mite anche in inverno, per questo c’è da ringraziare il lago di Garda che non dista molto da Arco di Trento. Il centro è ben curato e la parte più antica del paese è caratteristica per i vicoli e le stradine che si snodano tra le case di montagna (nel periodo di Natale il borgo vecchio è arricchito da tanti presepi dislocati qua e là, alcuni molto originali).
    Leggi Destinazione Arco di Trento 
  4. Pamparato – Piemonte
    Il borgo è piccolo, si visita in pochissimo tempo. I paesaggi sono molto belli. I rumori quasi nulli. Si sente l’acqua del torrente Casotto che lo attraversa e poi a Pamparato si respira una pace e una quiete difficile da trovare altrove. 
    Leggi Destinazione Pamparato 
  5. Eze – Francia
    Nietzsche, Bono Vox e The Edge. Sono questi i tre nomi maggiormente noti che hanno trovato rifugio a Èze. Non lo sapevate? Neanche noi, prima di visitare questo borgo medievale della Costa Azzurra che conta poco meno di 3.000 abitanti. Un borgo che rappresenta una vera perla incastonata fra discese e salite. 
    Leggi Destinazione Eze
  6. Sarnano – Marche
    Un piccolo borgo, un paese di montagna a circa 530 metri sul livello del mare. Ai piedi dei Monti Sibillini, nell’entroterra di Macerata, Sarnano è una meta da non perdere. Bello per il suo centro storico, tra quelli meglio conservati di tutte le Marche, per i suoi luoghi d’interesse, dal teatro alle piazze: Alta e Perfetti, ma anche per la natura che offre.
    Leggi Destinazione Sarnano 
  7. Legnano – Lombardia
    Da piazza San Magno fino a piazza Monumento, passando per il Parco Castello e il museo Sutermeister. Oltre al Castello stesso e ai manieri delle otto contrade del Palio. Sono diversi i luoghi di interesse che caratterizzano la città di Legnano. Luoghi da visitare, ma soprattutto da vivere. Luoghi storici, nei quali si respirano atmosfere centenarie e che raccontano la vera anima della città. Unica ad essere citata, insieme a Roma, nell’inno di Mameli.
    Leggi Destinazione 
  8. Salerno – Campania
    Non lontano dalle meravigliosa Costiera Amalfitana e dal Cilento che è tutto da scoprire, Salerno, capoluogo campano tra le province più grandi d’Italia con circa il 60 per cento di territorio protetto dall’UNESCO, è una città incantevole. 
    Leggi Destinazione 
  9. Mentone – Francia
    A circa trenta minuti di auto dal confine fra Italia e Francia si trova un vero paradiso. Una località che mescola l’Italia e la Francia, avendo però un’identità transalpina molto forte. Una perla sul mare, nella quale potersi rilassare, ma anche divertire. Si tratta di Mentone, di fatto la prima località francese di grande rilievo che si incontra passando il confine dopo Ventimiglia. Alberghi di pregio a prezzi decisamente abbordabili durante tutto l’anno e a pochi metri dal mare, un centro vivace e ricco di negozio: Mentone è la meta ideale per comitive di amici, ma anche per anziani e famiglie con bambini. C’è davvero di tutto.
    Leggi Destinazione 
  10. Talamello – Emilia Romagna
    Talamello è un piccolo borgo medievale nel cuore del Montefeltro, in posizione strategica, nell’entroterra di Rimini da cui dista circa cinquanta minuti, non lontano anche da San Marino a circa 30 chilometri. Vicino al monte Pincio che lo protegge, è un paese che va visto non solo per la sua tradizione più famosa: il formaggio di fossa, ma anche per alcune piccole e importanti perle d’arte. 
    Leggi Destinazione 
  11. Montesilvano – Abruzzo
    Mare e montagna. Nel giro di poche decine di minuti, percorrendo le strade dell’Abruzzo si può passare dal fare il bagno ad essere protagonisti di una bella escursione e a vedere tutto dall’alto. E’ il caso, ad esempio, di Montesilvano. Che peraltro ha proprio le frazioni “mare” e “colle”. Una città di vacanza in qualsiasi stagione, perché anche andandoci d’inverno e soprattutto frequentando il lungomare ci si accorge che non esistono luoghi della città non vissuti durante tutto l’anno. 
    Leggi Destinazione 
  12. Treviso – Veneto
    Treviso è una delle mete da non perdere in Veneto. Saranno i canali, la vitalità culturale, il centro storico pulito e signorile a rendere questa città particolarmente interessante. Basta camminare in centro per accorgersi che qui c’è sempre qualcosa da vedere e da fare.
    Leggi Destinazione
  13. Campli – Abruzzo
    Tra i borghi più belli d’Italia, Campli è un piccolo centro in provincia di Teramo dove c’è molto da vedere e da fare. Basta raggiungere la piazza principale con la chiesa trecentesca di Santa Maria in Platea, tra i monumenti nazionali italiani, per capire la valenza artistica di questo paese. Famoso per la presenza dellaScala Santa – una rarità a livello mondiale, eretta alla fine del 1700 con 28 gradini in legno d’ulivo da percorrere rigorosamente in ginocchio – da vedere a Campli, paese ancora pieno di tradizioni, non c’è solo il centro ma anche i d’intorni. 
    Leggi Destinazione 
  14. Asolo – Veneto
    Asolo è un borgo il cui fascino è davvero speciale.La sua gloria non deriva da qualche ricca e potente famiglia del luogo, ma da figure internazionali che hanno legato il proprio nome a questa piccola e nobile cittadina, tra cui niente meno che una regina. Soggiornarono ad Asolo, tra i tanti, i poeti Robert Browning e Lord Byron, ma a tre donne in particolare è legata la storia della città: Caterina Cornaro, nobildonna veneziana e ultima regina di Cipro, costretta a cedere il proprio regno alla Serenissima in cambio di una rendita e un “luogo” da ergere a proprio piccolo regno. 
    Leggi Destinazione 
  15. Vernazza – Liguria
    Uno dei cinque borghi che costituiscono il territorio delle Cinque Terre, tra i luoghi più suggestivi di tutta la Liguria. Il paese, particolare per le case torri colorate che si sviluppano lungo quello che un tempo era il torrente Vernazzola, è piccolo e si gira a piedi. Per anni Vernazza è stato il punto di maggior richiamo delle Cinque Terre e il paese per la sua conformazione è tra i più belli della zona. 
    Leggi Destinazione 
  16. Vigevano – Lombardia
    Leggi Destinazione
  17. Rasiglia – Marche
    Il paese è molto piccolo, preso d’assalto da visitatori e turisti in primavera e in estate, soprattutto nei fine settimana. Un centro raccolto che si attraversa in poco tempo, frazione montana del Comune di Foligno, a 648 metri sul livello del mare. 
    Leggi Destinazione 
  18. Massa Marittima – Toscana
    In Toscana, a pochi chilometri da Follonica e dalle spiagge della Maremma, Massa Marittima è un centro da scoprire. Paese principale nell’area delle Colline Metallifere, il borgo è caratteristico per il centro storico con la Cattedrale di San Cerbone, particolare per l’affaccio in diagonale sulla piazza principale della città. Luogo ricco di punti d’interesse, musei e monumenti. 
    Leggi Destinazione 
  19. Bernalda – Basilicata
    Le case bianche, il centro storico che, soprattutto con la luce del tramonto, offre un colpo bel colpo d’occhio che difficilmente si dimentica: Bernalda in Basilicata, paese molto legato alle origini del registra italo americano Francis Ford Coppola, è un centro da vedere, soprattutto nel periodo estivo.
    Leggi Destinazione 
  20. Parco del Ticino – Lombardia
    Istituito nel 1974, il Parco del Ticino, è il più antico regionale creato in Italia. Si sviluppa lungo il fiume Ticino, vicino a Milano, Pavia e Varese. Un polmone verde, accanto alle città, dove non mancano oasi naturalistiche incontaminate, tra castelli, torri di avvistamento ed edifici religiosi. Il luogo giusto dove vivere la natura, passeggiando lungo i numerosi sentieri, ma anche per vivere qualche giorno lontano dalla città rifugiandosi in una delle tante strutture presenti. 
    Leggi Destinazione 
  21. Bolzano
    “Che freddo, sembra di essere a Bolzano”. Quante volte l’avete detto o avete sentito pronunciare questa frase? Bolzano è per molti il simbolo della montagna e dell’estremo nord italiano. In realtà le sue temperature non sono così impossibili da sopportare. Anzi. Anche durante i mesi invernali, il freddo non è umido come in altre zone d’Italia e quindi risulta anche facilmente affrontabile. A Bolzano le parole d’ordine sono tradizione e natura. Sono proprio queste infatti due delle caratteristiche principali di questa città che è fra le regine del Trentino. Cibo e castelli sono invece fra le esperienze da fare assolutamente quando si visitano Bolzano e il territorio circostante.
    Leggi Destinazione
  22. Genova – Liguria
    Liguria terra di poeti e navigatori. Ma soprattutto terra di chi ha “il mare dentro”. Li riconosci subito i liguri. Hanno il mare e la malinconia nello sguardo, due caratteristiche che li accompagna ovunque e che contraddistingue anche diversi aspetti della loro regione. “Con quella faccia un po’ così che abbiamo noi che abbiamo visto Genova” cantava Paolo Conte. E in effetti anche solo visitare Genova cambia davvero qualcosa nel cuore. Corso Italia, Boccadasse, piazza De Ferrari sono soltanto alcuni dei punti di riferimento della città da cui un visitatore non può prescindere. Genova è la perla della Liguria, una città da vivere più che semplicemente da visitare.
    Leggi Destinazione 
  23. Vienna
    Capitale dell’Austria, città della musica e della cultura, Vienna è la meta ideale per una vacanza di qualche giorno. Piena di monumenti, musei e posti da vedere, il centro storico, per la sua bellezza, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Famosa per essere una città dalla qualità della vita molto alta, Vienna è una città elegante dove l’atmosfera asburgica è rimasta intatta nel tempo, dove i palazzi storici e le chiese in stile gotico si fondono con le architetture di inizio novecento. Il fascino della città è proprio la capacità di far convivere stili, tradizioni, di unire l’antico al moderno, il passato al presente.
    Leggi Destinazione
  24. Gradara – Marche
    Un piccolo agglomerato di case attorniate dalle mura medievali, il castello di Gradaraattira molti visitatori durante tutto l’anno. Meta ideale per una gita anche di un giorno per chi vive nel centro Italia, destinazione perfetta per un weekend per chi viene da più lontano.
    Leggi Destinazione
  25. Trieste – Friuli Venezia Giulia
    Non solo bora. Anzi. Trieste è molto più del solo vento che l’ha resa nota in tutto il mondo. Quando soffia si fa sentire, va detto. Ma Trieste è anzitutto un vero crocevia di tradizioni e culture. Questo grazie soprattutto alla sua posizione geografica, che la rende un ponte fra Europa occidentale e centro-meridionale. Per questo merita una visita approfondita: è una città che può riservare molte sorprese. Una città che troppo spesso viene identificata con un clima insidioso e decisamente freddo e viene quindi slegata dalle bellezze che offre a tutti i visitatori. Caratteristiche di una città che rappresenta di fatto il cuore pulsante del Friuli Venezia Giulia, la perla culturale, artistica ed economica di questa regione. 
    Leggi Destinazione
  26. Bomarzo – Lazio
    Borgo nella Tuscia, in provincia di Viterbo. Bomarzo si trova nel cuore di questo territorio che offre molto, tra piccoli paesi e luoghi di grande interesse paesaggistico ed eno-grastronomico, vicino ai monti Cimini, al confine con l’Umbria. Il centro storico è da vedere, rimasto intatto nel tempo offre scorci particolari ma anche edifici di grande valenza culturale. Tra i luoghi da non perdere spiccano il palazzo Orsini, il duomo e la chiesa di Santa Maria di Montecasoli. Il borgo deve poi la sua fama al vicino e spettacolare Parco dei Mostri.
    Leggi Destinazione
  27. Milano – Lombardia
    Milano, Milano, Milano. Quante canzoni e quanti film sono stati dedicati a Milano. Tutti gli italiani conoscono questa città. Alcuni la vedono come un luogo triste e grigio in cui si lavora e basta, altri invece come una città nella quale non si fa altro che fare aperitivi e mangiare sushi. Ma in tantissimi la vedono davvero per quella che è: una metropoli ricca di arte, cultura, lavoro, divertimenti, luoghi magici e anche natura. Un luogo suggestivo, Milano.
    Leggi Destinazione
  28. Macerata – Marche
    I vicoli, la grande piazza della Libertà con l’orologio planetario, i musei, le collezioni d’arte, l’Arena della musica, i locali nelle stradine del centro. Macerata, provincia marchigiana a mezz’ora dal mare e dalla montagna, è una città dalle tante risorse. Bella dal punto di vista architettonico con le mura medievali che cingono la parte più antica, interessante sotto il profilo culturale per i numerosi monumenti e musei, giovane per la presenza degli studenti che frequentano l’Università. 
    Leggi Destinazione
  29. Brentonico – Trentino
    Dalle montagne intorno a Brentonicosi vede uno dei panorami più belli d’Italia e forse addirittura d’Europa. Il centro è raccolto, pulito e molto curato. I luoghi da vedere, tra monumenti, chiese e posti d’interesse naturalistico, non mancano. Questo Comune in provincia di Trento ha tanto da offrire.
    Leggi Destinazione
  30. Lecco – Lombardia
    “Quel ramo del Lago di Como che volge a mezzogiorno”. Lo scrittore Alessandro Manzoni nei suoi “I promessi sposi” parlava proprio della città di Lecco con questa frase, probabilmente la più famosa della sua opera. La frase che tutti ricordano. E passeggiando per il centro di Lecco, nel cuore della Lombardia, non si può di certo ignorare l’atmosfera che Manzoni raccontava. Quello del lago è un fascino malinconico, misterioso, ma anche vivace e ricco di spunti interessanti.
    Leggi Destinazione
  31. Santo Stefano di Sessanio – Abruzzo
    Nel cuore del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in un territorio dalla natura selvaggia e incontaminata. Il borgo di Santo Stefano di Sessanio, diventato famoso soprattutto in seguito all’apertura dell’albergo diffuso Sextantio, voluto dall’imprenditore italo-svedese Daniele Kihlgren, è un paese rimasto intatto nel tempo con un fascino particolare. Bello da visitare in tutte le stagioni, in inverno particolarmente suggestivo perché spesso è imbiancato dalla neve, questo piccolo paese in provincia dell’Aquila, è un esempio della bellezza d’Italia. 
    Leggi Destinazione
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *