Inizia una nuova rubrica, ogni giorno vi porteremo in un posto nuovo. Siete pronti per cominciare il viaggio? Si Parte!

matera1/365: Matera

Una tra le città più particolari d’Italia, famosa per i sassi e per la sua antica storia, Matera è una meta da vedere almeno una volta nella vita. Nel 2019 sarà la capitale europea della cultura con tante iniziative in programma (per tutte le informazioni cliccate qui) e merita una visita per le sue tante facce.
Da una parte c’è il centro storico caratteristico per le famose case grotta, abitate fino al 1952 quando Alcide De Gasperi, colpito dalle pessime condizioni di vita in queste abitazioni, firmò la legge che sancì l’obbligo di sfollamento. Dall’altra c’è la Matera “moderna”, quella della rinascita, dei vicoli del centro, delle piazze e dei musei – come quello dedicato alle opere di Carlo Levi con il capolavoro del quadro Lucania ’61 – dove si respira un grande fermento culturale.
E poi c’è l’aspetto culinario con una serie di specialità da assaggiare che certo in Lucania non mancano. Dai peperoni cruschi fino ai salumi tipici come la lucanica, ma anche i formaggi e l’olio che sono di grande qualità.

peperone matera

Dove: in Basilicata
Numero di abitanti: circa 60 mila
Da visitare in quanti giorni: l’ideale è concedersi almeno un weekend lungo, 3 notti e 4 giorni
Da fare assolutamente: visitare i sassi, dormire nei sassi almeno una notte, visitare la storica casa grotta, perdersi nei vicoli
Qualche consiglio: entrate a Palazzo Lanfranchi dove ha sede il museo nazionale d’arte medievale e moderna della Basilicata con le opere di Carlo Levi. Se visitate Matera non perdete le due principali attrazioni della Basilicata. Provate l’ebrezza di salire sul ponte Alla Luna a Sasso di Castalda e vivete il volo dell’angelo. Sono entrambe esperienze da provare!
Da assaggiare: il pane di Matera, i peperoni cruschi, il caciocavallo podolico, i salumi locali come la Lucanica e il salame pezzente.

siparteconerika@gmail.com

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *