Un'incursione in uno dei paesi più suggestivi del Molise

202/365 Montenero di Bisaccia

Il Molise è spesso un po’ bistrattato, una regione che, seppur abbia molto da offrire dal punto di vista turistico, viene frequentata soprattutto da stranieri. Molti italiani, infatti, per le proprie vacanze preferiscono altre zone d’Italia. Eppure sono numerosi i luoghi interessanti in Molise. Uno di questi è Montenero di Bisaccia. Andiamo a scoprire le particolarità di questo piccolo Comune, con le sue frazioni di Marina di Montenero e di Montebello, che si trova in collina ma è a ridosso del mare e del fiume Trigno.

Dove: in Molise, in provincia di Campobasso.

Numero di abitanti: 6.538 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: il paese non è particolarmente esteso, quindi in un paio di giorni si può visitare agevolmente. Se però ci si vuole dedicare un po’ anche al relax al mare forse può essere utile rimanere un giorno in più.

Da fare assolutamente: la torre di Montebello, nella zona del mare, è particolarmente suggestiva e quindi vale la pena di vederla. Il paesaggio è particolarmente agricolo, quindi perché non godersi la bella vista che si incontra facendo numerose passeggiate a piedi?

Qualche consiglio: a Montenero di Bisaccia le feste religiose sono particolarmente sentite e folkloristiche, quindi se passate da queste parti il 16 maggio, il 21 settembre o il 29 giugno non perdetevi rispettivamente le feste della Madonna di Bisaccia, di San Matteo e di San Paolo Apostolo. Nelle grotte arenarie, inoltre, da più di trent’anni si tiene il suggestivo presepe vivente.

Da assaggiare: il piatto tipico più noto è la ventricina, un insaccato di carne di maiale con il quale si condisce anche la pasta. Fra i dolci, invece, non si può andare via da Montenero di Bisaccia senza aver assaggiato i cill, realizzati con un impasto friabile ripieno di mosto cotto, mollica di pane e mandorle, e i calgionetti, con un impasto sottile fritto ripieno di farina di ceci e mosto cotto. In generale, il Molise è la patria del mosto cotto.

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *