Andiamo nelle Marche in una zona da non perdere, scopriamo Numana e le spiagge.

173/365: Numana

Centro storico piccolo, raccolto e pieno di storia. Paese ben tenuto, spiagge di sabbia fine, bagnate da un mare azzurro e pulito. Numana, città costiera dell’Adriatico centrale nelle Marche, sorge alle pendici del Monte Conero. La zona è tra le più frequentate della regione da vacanzieri e turisti che, da maggio a settembre inoltrato, scelgono questa meta per passare le vacanze. La parte alta di Numana è suggestiva soprattutto nel tardo pomeriggio e al tramonto. Andate a fare una passeggiata nel centro storico o magari fermatevi per cena in uno dei tanti ristoranti. La parte bassa del paese, invece, è perfetta per chi vuole essere vicino al mare e alla spiaggia. A proposito di lidi, Numana ha due baie: la spiaggiola e la spiaggia dei frati a cui si aggiunge la grande spiaggia di Numana bassa che si estende a sud del porto fino a Marcelli.

 

 

Dove: nelle Marche, in provincia di Ancona, sulla Riviera del Conero una delle zone più frequentate della regione.

Numero di abitanti: Numana conta circa 3 mila e 800 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: il centro di Numana non è molto grande e si vede anche in qualche ora. Questa destinazione di mare è ideale per una vacanza anche di due settimane. Se state cercando un luogo dove fare una pausa in famiglia e coi bambini, Numana è il posto giusto.

Da fare assolutamente: fare una passeggiata nel paese antico che per la sua posizione su un’altura offre anche dei bellissimi panorami sul mare, frequentare le spiagge ampie, di sabbia fine e dotate di tutti i servizi, fare un giro in barca per vedere le principali attrazioni della Riviera del Conero e raggiungere alcune calette e baie da non perdere.

Qualche consiglio: Numana in estate è molto gettonata, se scegliete di partire in alta stagione organizzatevi per tempo.

Da assaggiare: Numana è sicuramente caratterizzata da una cucina a base di pesce. Ricette semplici e del territorio. Da provare le acciughe marinate, ma anche lo stoccafisso, e il famoso brodetto all’anconetana. Tipico della zona e unico è il mosciolo selvatico di Portonovo, cozze grandi e saporite.

 

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *