170/365: Pantelleria

Isola siciliana al centro del canale di Sicilia. Tra l’Africa e l’Europa, bagnata da un mare di un blu intensissimo. Detta anche la “perla nera del Mediterraneo” è l’ideale per gli amanti della natura che a Pantelleria è selvaggia e incontaminata. Isola particolare proprio per gli spazi verdi, romantica e unica nel suo genere anche per i dammusi, costruzioni tipiche presenti sull’isola. In siciliano dammuso vuol dire “volta” o “intradosso” e la parola si riferisce alle strutture architettoniche, grotte naturali con tetti a cupola, ampliate nei secoli e diventate le tipiche case di Pantelleria. Di origine vulcanica, l’isola non presenta numerose spiagge tranne calette rocciose e alcune da conquistare. Alcune spiagge da non perdere si raggiungono solo via mare, il modo migliore per vivere Pantelleria è assolutamente in barca o in gommone.

Dove: Pantelleria si trova in Sicilia, in provincia di Trapani.

Numero di abitanti: Pantelleria ha circa 7 mila e 800 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: l’isola di Pantelleria è piuttosto piccola, si visita in poco tempo. E’ una destinazione ideale per passare una bella vacanza al mare. Il momento migliore per visitare l’isola è inizio giugno quando non è particolarmente affollata.

Da fare assolutamente: rilassarsi al mare, vedere il lago di Venere, chiamato così perché sembra si specchiasse la Dea Venere e non perdere le zone archeologiche. Pantelleria è l’ideale per riposarsi e godere della natura. Non è molto adatta alle vacanze in famiglia.

Qualche consiglio: Pantelleria è l’ideale per una vacanza rigenerante, se scegliete i periodi più gettonati organizzatevi per tempo, soprattuto per il trasferimento. In areo potete trovare anche tanti voli low cost.

Da assaggiare: tra le tante tipicità da assaggiare a Pantelleria da non perdere ci sono sicuramente il Cous Cous dell’isola, l’insalata pantesca, i cappelli che sono buonissimi e unici. Se siete sull’isola assaggiate il passito che non può mancare in una degustazioni di prodotti locali.

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *