Nel cuore della Campania, ecco la perla del Salernitano

166/365: Ravello 

Nel cuore della costiera amalfitana c’è un borgo che da solo rappresenta migliaia di eccellenze di vario genere. Si tratta di  un paese che è una vera gemma all’interno di una regione particolarmente ricca di luoghi caratteristici come è la Campania. Vi porto a scoprire Ravello.

Dove: in Campania, nel cuore della provincia di Salerno.

Numero di abitanti: 2.485 abitanti

Da vedere in quanti giorni: per scoprire Ravello bastano anche soltanto un paio di giorni, ma per goderne appieno le particolaità che lo rendono un borgo unico sono necessari un paio di giorni in più.

Da fare assolutamente: la caratteristica principale di questo piccolo paese sono i panorami mozzafiato, quindi impossibile perdersi la vista di questi paesaggi indimenticabili. A Ravello ci sono addirittura 100 altari, di cui 40 consacrati. Questo significa che le strutture religiose qui sono ben presenti e quindi meritano senza dubbio almeno una visita.

Qualche consiglio: le porte del rione Lacco, le cui torri abitate sono uno spettacolo da vedere, rappresentano una delle richezze di questo paese. In generale il consiglio è quello di passeggiare  e di non fermarsi a questo borgo: la costiera amalfitana è ricca di luoghi suggestivi ed emozionanti che una volta nella vita vanno visitati. Perché quindi non cogliere questa occasione per vederne qualcuno?

Da assaggiare: la costiera amalfitana è il luogo ideale per chi vuole assaggiare piatti tipici dai sapori decisi e indimenticabili. Sapori che di certo rimangono nel palato, ma anche nel cuore di chi li prova. A Ravello mare e terra si mescolano e quindi le specialità inevitabilmente hanno i sapori di entrambe queste prelibatezze. I dolci al limone sono fra le tipicità da assaggiare per forza prima di andarsene dalla Campania, così come un bicchiere di Ravello Costa D’Amalfi doc. Insomma, c’è davvero da aspettarsi di uscirne con le papille gustative in festa.

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *