La destinazione di oggi è segnalata da un lettore, grazie a Luca Dominici per aver consigliato questo piccolo borgo in Umbria

245/365: San Gemini 

Una bellissima scoperta San Gemini. Un borgo medioevale in Umbria, in provincia di Terni, celebre per le terme e per l’acqua minerale. Circondato da mura antiche con le porte che c’erano un tempo (Burgi e Tuderte) ancora in buono stato di conservazione. San Gemini un paese piacevole dove passeggiare tra i vicoli e le scalette per poi entrare nelle chiese e negli oratori e scoprire gli affreschi di San Giovanni Battista e quelli della chiesetta priorale di San Carlo e proseguendo ammirare il duecentesco Palazzo Vecchio. Da non perdere poi fuori dalle mura la chiesa romanica di San Nicolò e il parco termale aperto da poco a qualche chilometro di distanza dal paese.

Dove: San Gemini, uno dei borghi più belli d’Italia si trova in Umbria, in provincia di Terni.

Numero di abitanti: il paese medievale di San Gemini conta circa 4500 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: il territorio è pieno di posti da vedere quindi può essere una buona meta per una vacanza di una settimana, il paese di San Gemini si visita in uno, due giorni.

Da fare assolutamente: visitare il centro storico, scoprirlo passeggiando tra i vicoli, vedere le principali chiese del paese, il palazzo Vecchio e il parco termale a qualche chilometro dal paese. In paese vedere la chiesa di San Francesco, la Chiesa di San Giovanni e di Santo Stefano.

Qualche consiglio: l’Umbria è tutta da scoprire se dedicate qualche giorno a San Gemini sfruttate l’occasione per vedere anche qualche altro borgo vicino. Questo territorio è perfetto per chi cerca posti tranquilli dove il tempo scorre lento e la qualità della vita è molto alta.

Da assaggiare: olio, vino, tartufi. L’Umbria è una regione ricca di eccellenze eno-gastronomiche. Assaggiate l’olio su una fetta di pane e non vi dimenticherete per molto tempo il sapore di questa prelibatezza. Non perdete poi i vini locali e i salumi, particolarità del territorio sono anche i tartufi pregiati e buoni.

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *