In Liguria ci sono panorami mozzafiato, tutti da gustare

83/365 Sarzana

Praticamente un incrocio di tradizioni, influenze culturali e gastronomiche: Sarzana è in Liguria, ma le sue caratteristiche la fanno assomigliare anche a una città toscana. E la rendono così unica. Passare da queste parti significa vedere mare e montagna nell’arco di pochi chilometri e significa, soprattutto, rimanere anche sorpresi dall’accoglienza che si riceve. Un’accoglienza calorosa che, al di là dei possibili campanilismi fra realtà comunali vicine, rende l’intera zona degna di essere visitata almeno una volta nella vita. Da considerare anche il panorama mozzafiato di cui si può godere da diverse zone del territorio.

Dove: in Liguria, provincia di La Spezia. Sarzana è spesso stato un crocevia per gli scambi fra Liguria, Toscana ed Emilia Romagna.
Numero di abitanti: circa 22.100 abitanti.
Da visitare in quanti giorni: Sarzana è un Comune per la cui visita sono necessari almeno un paio di giorni. Se si vogliono vedere anche le realtà limitrofe, invece, sarebbe meglio prendersi un’intera settimana per muoversi con calma.
Da fare assolutamente: senza dubbio vedere la pieve di Sant’Andrea, l’edificio sacro più antico della città. Poi non si può non farsi una lunga passeggiata. Camminare, godersi il panorama e respirare l’aria che, anche se non si passa a picco sul mare, ha un’atmosfera particolare. Sono numerosi gli edifici religiosi, inoltre, che vale la pena di vedere.
Qualche consiglio: il centro è vivace tanto di giorno quanto durante le ore serali, per questo motivo è consigliabile farsi un giro da quelle parti. Inoltre essendo stata una città particolarmente importante dal punto di vista militare, le fortezze non mancano: sono luoghi storici da vedere assolutamente.
Da assaggiare: la zona di Sarzana è inevitabilmente collegata, come tutti i paesi circostanti, alla farinata di ceci. Non sapete cosa sia? Una sorta di focaccia, più bassa e con un impasto non lievitato adatto anche a chi è intollerante: contiene soltanto farina di ceci, acqua, olio e sale. Imperdibile.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *