In occassione delle celebrazioni per i 45 anni della scoperta delle Grotte di Frasassi, nelle Marche, sabato 24 settembre alle 21, a San Vittore delle Chiuse è in programma uno spettacolo condotto da Paolo Notari e dall'attrice Francesca Ceci

frasassiAverli incontrati di persona è stata una grande emozione. Quella vissuta da Maurizio Bolognini e Fabio Sturba, i primi due speleologi che 45 anni fa, hanno scoperto la meraviglia delle Grotte di Frasassi, però è stata davvero unica. Una storia che ha dell’incredibile. “Ancora mi si drizzano i capelli a raccontarlo, praticamente è una malattia”, dice sorridendo Maurizio Bolognini, intervistato da Paolo Notari per Week end, programma in onda il venerdì in prima serata alle 20.30 (in replica il sabato alle 13.30 e la domenica alle 7.30, sul canale 222 del digitale terrestre) al quale collaboro.

Una prova di grande coraggio vissuta da un gruppo di “ragazzini” come raccontano gli speleologi. Il tutto è iniziato con la scoperta di un buco in una roccia che ha spinto gli speleologi ad andare più a fondo e scoprire l’inimmaginabile. Così, incredibilmente, 45 anni fa Genga si arricchiva della “meraviglia infinita”. Oggi le Grotte di Frasassi sono un paradiso ipogeo, meta di grandissimo interesse, tra i luoghi più visitati in Italia e in tutta Europa. E, per festeggiare il momento magico della scoperta, in una due giorni di eventi e convegni, sabato 24 settembre a San Vittore delle Chiuse, nella piazzetta di fronte alle Terme, si terrà uno spettacolo dedicato alla storia di Genga e della sua gente, condotto da Paolo Notari e dall’attrice Francesca Ceci, a partire dalle 21. frasassi spettacolo La serata avrà inizio con la proiezione della puntata integrale girata tra le Grotte di Frasassi e dintorni, introdotta da un saluto di Paolo Notari dove naturalmente non mancherò ad affiancarlo, andata in onda sul canale di viaggi Marcopolo tv, a seguire lo spettacolo con la partecipazione della Fisorchestra Marchigiana di Castel Fidardo, composta da 12 fisarmonicisti professionisti provenienti da tutto il mondo, arricchiti sul palco da chitarra, percussioni, bassi e batteria. A seguire la serata continuerà con la musica di Radio Blu di Fabriano che proseguirà per tutta la notte.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *