Applausi per Romano Carancini. Il sindaco di Macerata vince il CaterRaduno di Senigallia.
L’evento è tornato nella città della Rotonda e fino al 9 luglio animerà l’estate marchigiana con un programma ricchissimo di spettacoli, concerti e dirette radiofoniche. 

cateradunoIn effetti è proprio così, “Macerata è soprattutto una città che sorride, accoglie e abbraccia chi arriva da fuori”. Chi meglio di me (venendo da fuori ho apprezzato subito la simpatia delle persone e la capacità di far sentire a casa anche chi viene da fuori.) può capire il grande significato delle parole di Romano Carancini, sindaco di Macerata che ha rappresentato la provincia al CaterRaduno di Radio 2 in diretta questa sera (martedì 5 luglio) da Senigallia.  Una sfida tra sindaci per raccontare la Regione e far conoscere le bellezze di un territorio che offre mare, montagna, borghi, monumenti, tradizioni e buona tavola. Quattro Comuni, rappresentati da quattro primi cittadini di quattro diverse province: Andrea Pierotti di Acqualagna, cittadina del tartufo in provincia di Pesaro, Maurizio Mangialardo, sindaco di Senigallia città della spiaggia di velluto, del Summer Jamboree e della Rotonda, Guido Castelli, sindaco di Ascoli Piceno, centro della Quintana e di una delle più belle piazze d’Italia e Romano Carancini, primo cittadino della città dello Sferisterio e dell’opera lirica. Quattro sindaci che a suon di risate e divertenti prove da affrontare hanno intrattenuto il pubblico che ha raggiunto Piazza Roma per l’appuntamento con “I Provinciali”, in diretta dalle 22 su Radio2. Nel comizio finale, ultima sfida per i sindaci di Senigallia e Macerata rimasti in gara, Romano Carancini ha convinto il pubblico. «La provincia di Macerata è una provincia contadina e dalla terra nascono i valori veri, è la provincia dello Sferisterio e dove si canta il melodramma e la lirica, della città di Leopardi, dove si può andare al mare in montagna, dove si sorride, si accoglie e si abbraccia chi arriva» ha commentato.

LEGGI QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DEL CATERRADUNO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *