Due giorni di laboratori, giochi, disegni, esperienze, emozioni. Due giorni di eventi dedicati ai bambini che in un weekend (sabato 18 e domenica 19 maggio) hanno “preso possesso” di una città per divertirsi e giocare insieme. La città in questione è Macerata, nelle Marche e l’evento che ha richiamato moltissime persone si intitola “Scarabò, una città per educare“.

Una due giorni di idee, innovative e particolari, per intrattenere i bambini e soprattutto trasmettere loro messaggi educativi, attraverso la creatività e il divertimento.

Scarabò è infatti il primo festival in Italia che ha la finalità di educare grandi e piccoli con momenti da condividere e vivere insieme. Un progetto ambizioso riuscito anche grazie all’aiuto di tante associazioni e professionisti del territorio che hanno collaborato per far diventare la città a misura di bimbo.

Bolle di sapone giganti, spazi per sfogliare libri in piazza, merende a base di frutta, luoghi per disegnare in ogni dove. Laboratori per imparare a gestire le emozioni, famigliarizzare con la musica e il movimento, momenti di lettura, passeggiate in un bosco ricreato per l’occasione e visite speciali nei luoghi più belli della città. Visite guidate dove tra un’informazione e l’altra i bambini sono stati coinvolti in giochi e momenti di festa.

Giorni pieni di spensieratezza, di colori, profumi e sorrisi dei più piccoli che hanno passato un po’ di tempo in famiglia, incontrato nuovi amici e imparato qualcosa di nuovo. Un evento diverso che ha permesso a chi ha partecipato di vivere una Macerata nuova, forse quella che in tanti bambini avevano immaginato e che vorrebbero vivere ogni giorno.

Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *