In Puglia nel Parco nazionale del Gargano

Rodi Garganico 32/365: Rodi Garganico

In molti ci passano per partire verso le Isole Tremiti, in tanti scelgono questa zona per il mare pulito e per i caratteristici borghi, altri fanno tappa qui per visitare il parco nazionale del Gargano. Rodi Garganico è un rinomato centro turistico, tra più facili da raggiungere per chi arriva in Puglia partendo dal nord e dal centro Italia. Il clima mite, il mare, il centro storico, i paesaggi che si possono ammirare, fanno di questo luogo una destinazione ideale per organizzare una vacanza al mare. Visitandolo una passeggiata nella parte più antica del paese è d’obbligo: il borgo ha mantenuto intatto nel tempo il suo fascino e ancora oggi è teatro di tradizioni antiche e ancora vive. Situato su una rupe incastonata nella natura, un giro tra i vicoli, le strade strette e le scalinate è piacevole. A tutto questo si aggiungono il mare limpido e le spiagge, ideali anche per le famiglie coi bambini.

Dove: in Puglia, in provincia di Foggia

Numero di abitanti: circa 3700

Rodi Garganico

Da vedere in quanti giorni: per vedere il paese di Rodi Garganico basta una giornata, per scoprire le spiagge e la zona in generale, ricca di centri storici da vedere e di luoghi di grande interesse naturale, servono almeno 4 giorni.

Da fare assolutamente: visitare il centro storico, la sera è particolarmente bello passeggiare nei vicoli della parte più antica del paese, sostare in piazza Rovelli, affacciarsi dal belvedere, in estate passare qualche ora in spiaggia.

Qualche consiglio: il paese è bello da vedere sempre, l’estate è sicuramente il periodo migliore per visitarlo. Se scegliete di fare una vacanza nel periodo di alta stagione il consiglio è di organizzarsi per tempo e di prenotare in anticipo.

Da assaggiare: oltre alle famose orecchiette alle cime di rapa, il Gargano è ricco di piatti e di prodotti da assaggiare. Il pane e la pasta fatta in casa sono la base della maggior parte delle ricette. Da non perdere il pancotto, la caponata, ma anche i formaggi come il caciocavallo e i dolci come le ostie ripiene.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *