Qualche consiglio di spesa per chi è celiaco o intollerante

Salumi senza lattosio

Salumi senza lattosio

Senza glutine e senza lattosio: due diciture che possono sembrare semplicemente di facciata nel caso di carne e salumi. Per alcuni prodotti, va specificato, lo è. Con le normative introdotte anche a livello europeo negli ultimi anni nel settore alimentare, su molte etichette viene specificato che il prodotto è senza glutine o senza lattosio anche se non ce n’è bisogno. Eppure probabilmente è meglio così, perché così vengono tutelati tanto il produttore quanto il consumatore.

Invece per carne e salumi ce n’è bisogno eccome. Nella carne e nei salumi ci sono glutine o lattosio? Dal punto di vista naturale, no. La carne e i salumi non “nascono” già con questi due elementi. Glutine o lattosio vengono aggiunti da chi li rende un prodotto finito e pronto per essere immesso sul mercato. Non tutti i prodotti hanno questi additivi, sia chiaro.

Perché però vengono aggiunti lattosio e glutine? Il primo viene utilizzato per addolcire i prodotti o per aggiungere un gusto in più e renderlo anche più pastoso in alcuni casi. Proprio per questo, di conseguenza, viene aggiunto anche il glutine: consente di lavorare meglio il latte e impastarlo con carne o salume. Niente di illegale, sia chiaro. Negli ultimi anni, viste le norme che tutelano maggiormente i consumatori celiaci o intolleranti a glutine o a lattosio, molte aziende si sono convertite alla produzione di carne e salumi senza lattosio o glutine.

Il consiglio principale è quindi quello di controllare bene cosa si trova al banco frigo dei supermercati, perché effettivamente all’interno di prodotti come carne e salumi di vario genere potrebbero esserci glutine, lattosio o proteine del latte. Le etichette sono sicure? Teoricamente sì, la verità è chi come noi soffre di allergie o intolleranze alimentari è costretto a fare quotidianamente una professione di fede nei confronti dei produttori alimentari e quindi affidarsi del tutto a loro. Fondamentale è controllare sempre le etichette e la lista degli ingredienti: la trasparenza è al servizio degli utenti, i quali non solo la devono pretendere ma la devono utilizzare e tenere in debita considerazione.

Siete alla ricerca di consigli per chi ha intolleranze o allergie alimentari? Avete segnalazioni da fare? Scriveteci a siparteconerika@gmail.com

Cristiana Mariani

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *