Dopo il Palio del Serafino vinto dalla contrada di Castelvecchio, da non perdere Castrum Sarnani, il medioevo che ritorna, fino al 21 agosto

sarnanoArrivare a Sarnano e immergersi in un corteo storico di figuranti vestiti con abiti medievali é uno spettacolo. Lo é ancora di più se questo accade in una calda e soleggiata giornata di sole. Erano anni che questo appuntamento mancava nel calendario delle iniziative estive e dall’anno scorso, il borgo medievale in provincia di Macerata nelle Marche, si è riappropriato delle sue tradizioni. Il paese è tutto addobbato, la gente è davvero tanta, tutta riunita per assistere alle 4 gare. Prove di forza come il tiro alla fune, di coordinazione e grande allenamento come la corsa con le brocche, di agilità come la salita al palo e di decisione e strategia come il taglio del tronco. Gara che nell’edizione 2016 del Palio del Serafino ha creato pathos negli ultimi minuti di gioco e ha portato a pari merito le contrade di Brunforte e Castelvecchio che si è aggiudicata la vittoria. sarnanoUn grande trionfo condiviso con tutti quelli che hanno partecipato. Un’emozione unica vissuta da chi vive in paese da sempre ma anche da chi era lì di passaggio o da chi, come me, ha fatto di questa meravigliosa località marchigiana una seconda casa. È stato davvero bello vedere tutta questa folla insieme per un unico fine, quello di sostenere gli atleti che si impegnano per mesi per superare delle prove durissime che hanno tenuto il fiato sospeso fino all’ultimo tutto il paese. Una vittoria ancora più emozionante dedicata a Michele Vecchiotti, giovane di Sarnano scomparso prematuramente all’età di 38 anni, anima del Palio ed ex presidente della contrada Castelvecchio.

sarnanoUn bel modo per passare qualche giorno per vivere da vicino quello che accade in un piccolo borgo e che può trasmettere molto, soprattuto a chi, abituato ai grandi centri, alla frenesia della città, alla difficoltà di comunicare con il vicino di casa, cerca la qualità della vita. Sarnano con i suoi tremila abitanti, i suoi vicoli, le piazzette, gli scorci sui monti sibillini e le tradizioni vive e sentite profondamente, può riportare per qualche ora o qualche giorno, chi è altrove coi piedi per terra, può far riscoprire quello che la vita offre di autentico e di semplice e per questo ancora più bello.

sarnanoE, dopo il Palio, la festa continua, anzi si arricchisce ancora di più con una delle più belle manifestazioni del territorio marchigiano. Castrum Sarnani… il medioevo che ritorna nel centro storico dove si torna davvero indietro nel tempo, ci si veste medievali, si mangia nelle taverne tra i vicoli e si gode degli spettacoli che animano il paese per delle serate piacevolissime. Dal 17 al 21 agosto mettetevi in macchina e andate a visitare Sarnano, fidatevi di me, non ve ne pentirete. E, già che ci siete andate almeno una volta a mangiare alla Taverna della Luna.

GUARDA LE FOTO DI CASTRUM SARNANI E DEL PALIO DEL SERAFINO

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *