Un altro articolo per il blog di Roma Marche linee, perchè viaggiare fa davvero bene, magari in autobus!

stradaNon so se accade anche a voi, ma è in viaggio che mi vengono le idee migliori. Basta mettersi su un mezzo di trasporto – magari proprio l’autobus dove una volta posizionata la valigia nel bagagliaio e aver trovato il posto giusto, si viaggia sereni – per liberare la mente. Sogni, pensieri nuovi, soluzioni ai problemi della quotidianità. Il viaggio spezza il tempo e cambia tutte le prospettive. E lo fa sicuramente in meglio. Staccare la spina, dedicarsi ad una gita fuori porta, ad una vacanza anche breve, è la miglior medicina per rigenerarsi. A me capita spesso di ritrovare l’energia proprio in viaggio, quando si possono lasciare a casa le preoccupazioni e ci si può concentrare su riflessioni che spesso non trovano spazio nella vita frenetica di tutti i giorni. E, forse, è proprio per questo che il viaggio è il passatempo preferito di tutti, o quasi. Immagino un film ogni volta che penso ad un’esperienza fatta lontano da casa, fotografie che rimangono impresse nella mente per molti giorni e che partono sempre da quello spostamento, da quel biglietto acquistato per salire su un mezzo che porta altrove. Un incontro, uno sguardo, un panorama visto da un altro punto di vista. Una giornata primaverile, di sole, una mattina fredda d’inverno o molto calda in estate. Colori, situazioni e ancora una volta pensieri, che si mescolano coi chilometri che si percorrono per andare a scoprire un posto nuovo, per incontrare un amico, spostarsi per lavoro.

good wayGuardando fuori dal finestrino non solo si percorre una strada – a volte familiare, altre mai affrontata prima – ma, anche se magari non ci fate caso, la mente corre. I pensieri sono i più disparati. “Chissà come sarà la città che sto per visitare per la prima volta?”. “Un’altra riunione, ecco come posso risolvere quel problema…”. “Saranno passati due anni dall’ultima volta che l’ho visto, chissà come sarà cambiato”. Domande a volte senza risposte immediate, riflessioni che vi accompagnano durante il tragitto. Pensieri che magari partono dalle parole di un libro appena letto, da una conversazione al telefono, da  un incontro fatto poco prima di partire. Fermatevi un attimo, magari proprio mentre state viaggiando per svago o lavoro, e fate attenzione a quello che vi sta passando per la testa. Sono come immagini rallentate o velocissime che scorrono, come accade nei film. Sono storie, le vostre storie, che si intrecciano con quelle degli altri che come voi stanno raggiungendo un posto nuovo o magari stanno tornando a casa per riprendere la vita di tutti i giorni.

E’ l’energia che cambia in viaggio, l’aria è più leggera, il tempo scorre diversamente, l’umore cambia. Così come accade ai pensieri che spesso sono più leggeri, danno spazio a più possibilità, sono più intensi, colorati, variegati. In viaggio si prendono in considerazioni punti di vista diversi dal solito, perché tutto nasce da quello che ci circonda che, passando da un posto ad un altro, inevitabilmente cambia. E allora perché non vi fate un bel regalo? Concedetevi qualche giorno per andare oltre, spaziare fuori dai soliti confini, superare convinzioni, riprendere vigore. Acquistate un biglietto per andare da qualche parte. Salite sull’autobus e partite verso il vostro prossimo viaggio. Quando tornerete vi assicuro che un minimo sarete cambiati e magari avrete trovato l’idea giusta per andare avanti ancora meglio. Perché viaggiare fa davvero bene! 

LEGGI IL BLOG DI ROMA MARCHE LINEE

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *