Sembra di essere lontani anni luce dalle zone lussuose di Dubai, impossibile non lasciarsi convincere a trattare con i commercianti dei suk

Un’esperienza che proprio non può mancare durante un viaggio a Dubai è quella della visita alla città vecchia e ai suk. Alla parte vecchia di Dubai si può arrivare tranquillamente in metropolitana – c’è la fermata Old Town – oppure in taxi, con il quale si spendono una ventina di euro in totale. Arrivando, si ha la sensazione di essere a chilometri di distanza dal lusso della zona di Jumeirah o di altri quartieri alla moda di Dubai. Poi si arriva alla parte dei suk. Esperienza unica, divertentissima.
sukI suk sono dei mercati al chiuso. Ognuno ha un proprio settore merceologico di competenza: nella città vecchia di Dubai ci sono il suk dei tessuti, quello dell’oro, quello delle spezie e quello dei profumi. Il più “ordinario” è proprio quest’ultimo, caratterizzato più che da un mercato da una serie di negozi del settore. Gli altri sono paragonabili ai banchi che si trovano sul Ponte Vecchio di Firenze, però uniti da una copertura in alto. Ad ogni angolo si trovano venditori che propongono oggetti di vario genere, comprese borse di marca non per forza autentiche. Un consiglio: lasciatevi convincere a vedere alcune di queste borse, visto che i venditori vi porteranno in quello che sembra un appartamento privato pieno di borse e oggetti vari. Attenzione però a comprare: acquistare falsi è un reato. Nelle botteghe dei suk, invece, si può e si deve comprare. Non solo perché ci sono oggetti, spezie ed essenze di grande qualità, ma anche perché l’acquisto si trasforma ogni volta in un gioco divertente. Con i commercianti dei suk è d’obbligo contrattare il prezzo. Nessuna tensione, nessuna pretesa: le regole del gioco sono chiare e nessuno cerca di fare il furbo. Il venditore propone un prezzo, il cliente sostiene che sia troppo alto e così inizia il balletto delle cifre. Per sancire la decisione finale? Bastano un sorriso, una stretta di mano e un “ok”, non servono carte bollate.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *