Festa della Cipolla di Vatolla
prossimo appuntamento il 3 e 4 agosto

L'evento continua per altri tre fine settimana, fino al 25 agosto.

cipolleTerra di mare, di borghi, di tradizioni antiche che si tramandano nel tempo, un territorio pieno anche di sapori e prodotti da assaggiare. Cilento. Tutto racchiuso in una parola che rappresenta una zona d’Italia, quella autentica, vera, bella e da scoprire. E, a proposito di prodotti e di sapori, in questa zona, nella piccola frazione di Vatolla, in provincia di Salerno c’è la cipolla locale da provare. Una tipicità celebrata dalla tradizionale festa che ha fatto il pieno di pubblico nei i primi due week end. 

Un evento che continua per altri tre fine settimana, fino al 25 agosto. Un imperdibile percorso sensoriale ed emozionale, dove la Cipolla di Vatolla, l’ecotipo agro-alimentare simbolo del territorio, incontra tanti altri prodotti vicini al sistema di valori proprio della Dieta Mediterranea e accoglie il visitatore conducendolo alla scoperta delle strade e dei vicoli dell’affascinante borgo. A cominciare dalle frittelle di cipolla, passando per frittate e torte, continuando con il susciello (zuppa di cipolle con uova e formaggio caprino) e con le zuppe di fagioli e cipolla, senza dimenticare la parmigiana di cipolle e la cipolla gratinata, per finire con le carni, spezzatino e hamburger di cipolla, e con i primi, tagliolini con cipolla caramellata e ravioli alla genovese. Questo il menù proposto per l’occasione, interamente pensato utilizzando come ingrediente principale la Cipolla di Vatolla, che ha saputo conquistare il pubblico e ha fatto registrare il tutto esaurito già nel primo week-end dell’evento. Non solo ottimi piatti, ma anche tanti momenti dedicati alla cultura e all’approfondimento all’insegna del tema scelto per la sesta edizione della festa: “Gli Archetipi del Cilento antico, il Tempo, il Silenzio, il Paesaggio”. Il 3 e il 4 agosto protagonisti saranno le erbe spontanee e la poesia.

Leggi qui il programma completo dell’evento.

cipolle

cipolle

Read more

Destinazione Pollica

In Campania nella patria della dieta mediterranea

65/365 Pollica

Quella del Cilento rappresenta una delle zone più suggestive di tutto il sud Italia, ma al contempo anche una delle zone che potrebbero essere maggiormente valorizzate. Non sono tanti, infatti, i turisti che conoscono a fondo questo angolo di paradiso. Un angolo caratterizzato da storia, arte, attività artigianali di grande prestigio, paesaggi mozzafiato e sapori davvero unici. Pollica è uno dei Comuni che fanno parte del Cilento. E proprio qui è nata la dieta mediterranea.

Dove: precisamente in Cilento alle pendici del Monte Stella.
Numero di abitanti: circa 2.340. Pollica ha diverse frazioni: Acciaroli, Cannicchio, Celso, Galdo e Pioppi.
Da vedere in quanti giorni: il Cilento è un territorio ricco di luoghi da visitare e Pollica può essere un ottimo punto di partenza, una base perfetta per spingersi ad esplorare i paesi circostanti. Quindi è consigliabile prendersi almeno quattro o cinque giorni per visitare tutta la zona.
Da fare assolutamente: l’oasi del Wwf “La punta” non può non rappresentare un punto di riferimento per chiunque voglia visitare il Cilento. A Pollica non mancano gli edifici religiosi storici, quindi il consiglio è quello di addentrarsi nelle stradine del paese e lasciarsi guidare dall’istinto e da quello che si incontra strada facendo. Pollica si trova nel territorio del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano: un’area naturale protetta di oltre 180.000 ettari, inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco. I dintorni hanno panorami davvero mozzafiato.
Qualche consiglio: prendetevi qualche ora per godervi gli angoli più splendenti di questo territorio. Il porto di Acciaroli va sicuramente visto, così come il borgo medievale di Castellabate, il sentiero degli innamorati e la frazione di Pioppi.
Da assaggiare: parlare di Pollica non può che evocare la dieta mediterranea. I sapori tipici della cucina campana in questo territorio si fondono con quelli della dieta mediterranea. Il che significa frutta e verdura a volontà.

Read more