Destinazione Pollica

In Campania nella patria della dieta mediterranea

65/365 Pollica

Quella del Cilento rappresenta una delle zone più suggestive di tutto il sud Italia, ma al contempo anche una delle zone che potrebbero essere maggiormente valorizzate. Non sono tanti, infatti, i turisti che conoscono a fondo questo angolo di paradiso. Un angolo caratterizzato da storia, arte, attività artigianali di grande prestigio, paesaggi mozzafiato e sapori davvero unici. Pollica è uno dei Comuni che fanno parte del Cilento. E proprio qui è nata la dieta mediterranea.

 

Dove: in Campania, più precisamente in Cilento alle pendici del Monte Stella.
Numero di abitanti: circa 2.340. Pollica ha diverse frazioni: Acciaroli, Cannicchio, Celso, Galdo e Pioppi.
Da vedere in quanti giorni: il Cilento è un territorio ricco di luoghi da visitare e Pollica può essere un ottimo punto di partenza, una base perfetta per spingersi ad esplorare i paesi circostanti. Quindi è consigliabile prendersi almeno quattro o cinque giorni per visitare tutta la zona.
Da fare assolutamente: l’oasi del Wwf “La punta” non può non rappresentare un punto di riferimento per chiunque voglia visitare il Cilento. A Pollica non mancano gli edifici religiosi storici, quindi il consiglio è quello di addentrarsi nelle stradine del paese e lasciarsi guidare dall’istinto e da quello che si incontra strada facendo. Pollica si trova nel territorio del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano: un’area naturale protetta di oltre 180.000 ettari, inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’Unesco. I dintorni hanno panorami davvero mozzafiato.
Qualche consiglio: prendetevi qualche ora per godervi gli angoli più splendenti di questo territorio. Il porto di Acciaroli va sicuramente visto, così come il borgo medievale di Castellabate, il sentiero degli innamorati e la frazione di Pioppi.
Da assaggiare: parlare di Pollica non può che evocare la dieta mediterranea. I sapori tipici della cucina campana in questo territorio si fondono con quelli della dieta mediterranea. Il che significa frutta e verdura a volontà.

Read more

Destinazione Morigerati

56/365 Morigerati

Morigerati è un piccolo paese in provincia di Salerno, il primo a dare la possibilità ai visitatori di dormire in un albergo diffuso nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Un modo originale per vivere una vacanza autentica dormendo in una delle case del borgo o nella frazione vicina di Sicilì in un progetto ampio che rende questi luoghi un “Paese Ambiente”. Il borgo, situato in una zona di grande interesse naturalistico, è il posto giusto dove organizzare una vacanza a contatto con la natura, ma nello stesso tempo a pochi chilometri dal mare e dal Golfo di Policastro. Il paese è piacevole anche per chi cerca un luogo tranquillo dove ci si può rilassare e dedicare alla buona tavola.

Dove: in Cilento, in Campania, in provincia di Salerno

Numero di abitanti: circa 670 abitanti

Da vedere in quanti giorni: Morigerati è un borgo piccolo che si visita in poche ore, il Cilento è una zona molto bella dove organizzare una vacanza soprattutto nei mesi più caldi. Questa parte della Campania si visita in almeno una settimana.

Da fare assolutamente: fare un giro nel centro storico, visitare la grotta del fiume Bussento, trascorrere qualche ora nell’Oasi WWF, raggiungere la vicina Sapri, sul mare.

Qualche consiglio: il Cilento è un’area che offre di tutto, borghi, luoghi naturalistici, tipicità gastronomiche. Il consiglio è quello di organizzare una vacanza che vi permetta di vedere alcune località di mare e di vivere anche l’entroterra.

Da assaggiare: La cucina cilentana è ricca di prodotti da assaggiare. Terra della dieta mediterranea in questa zona della Campagna vanno provate le alici di Menaica, i formaggi come il caciocavallo, i ceci, i fichi bianchi, la mozzarella, ma anche i tipici cavatielli, le friselle con il pomodoro e la panedda prena, pane ripieno con verdure, salumi e formaggi.

Read more