Destinazione La Spezia

Al confine fra Liguria e Toscana: viaggio nel Golfo dei Poeti

105/365 La Spezia

Le zone di confine sono spesso i luoghi in cui si sviluppano le maggiori forme di arte e gli aspetti culturali più interessanti. In Italia le zone al confine fra le diverse regioni hanno spesso caratteristiche uniche e proprio per questo motivo meritano una visita. Allora prendiamo lo zaino e andiamo al confine fra Liguria e Toscana. Andiamo a visitare La Spezia.

Dove: a Levante in Liguria, a pochi chilometri dal confine con la Toscana.
Numero di abitanti: circa 93.500 abitanti.
Da vedere in quanti giorni: La Spezia è una città ricca di luoghi attrattivi e quindi servono almeno tre giorni. La Spezia è al centro del Golfo dei Poeti, uno dei luoghi più magici ed evocativi di tutta Italia e per questo se si vuole visitare anche i dintorni della città è necessario qualche giorno in più.
Da fare assolutamente: la natura da queste parti è davvero suggestiva, quindi impossibile non fare una bella passeggiata – meglio muoversi il più possibile a piedi, per godere dei panorami mozzafiato che l’intera zona offre ai visitatori – e godersi il paesaggio. Il centro storico merita davvero una camminata, mentre per lo shopping ci sono diverse strade ma quella più ricca di negozi è senza dubbio la centralissima via Fiume.
Qualche consiglio: limitarsi a La Spezia rischia di essere riduttivo. Se avete pochi giorni, la città è l’ideale ma se potete stare dalle parti del Golfo dei Poeti un po’ di più non perdetevele tante eccellenze circostanti. Porto Venere, ad esempio, con la suggestiva isola Palmaria.
Da assaggiare: sua maestà la farinata è fra i piatti tipici di questa zona d’Italia. E, ve lo assicuriamo, la farinata che si può assaggiare da queste parti è diversa dalle altre. Poi acciughe, baccalà, muscoli ripieni, la tradizionale panissa: insomma c’è ogni genere di sapore. E tutti sono da provare assolutamente.

Read more

Destinazione Camogli

Oggi andiamo in Liguria

87/365: Camogli

Piccolo borgo marinaro caratteristico per le case colorate e per i palazzi variopinti affacciati sul mare. Sulla riviera di Levante, sul Golfo Paradiso, Camogli è un luogo molto suggestivo. A pochi chilometri, circa 20, a est di Genova vicino al Parco Naturale del Monte di Portofino. Centro turistico balneare molto apprezzato, meta romantica, ideale anche per organizzare un fine settimana in coppia o per passare qualche ora di relax. Nei mesi più caldi Camogli è frequentata anche per la sua spiaggia e per il mare. In inverno il paese è molto più tranquillo e ancora più particolare. Da non perdere la sagra del pesce che, ogni anno a maggio, anima il paese e richiama visitatori da ovunque.

Dove: comune della città metropolitana di Genova.

Numero di abitanti: 5300 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: Camogli è abbastanza raccolta, si visita in una giornata, ma è una meta adatta anche per organizzare una vacanza di una settimana.

Da fare assolutamente: passeggiare per Camogli fino a raggiungere il porticciolo, partecipare alla sagra del pesce, passare qualche ora in spiaggia.

Qualche consiglio: In estate Camogli è un luogo molto affollato, per visitare il paese senza troppo caos è meglio scegliere la primavera o l’autunno.

Da assaggiare: A Camogli si possono assaggiare le principali tipicità gastronomiche della Liguria. Principalmente si mangiano piatti di pesce, ma anche le classiche tronfie, il pesto e la focaccia, normale e al formaggio che è da provare. Tra i dolci ci sono i camogliesi, da non perdere quelli al rhum.

Read more