Destinazione Ischia

109/365 Ischia

Nel golfo di Napoli, non lontano dall’isola di Procida, Ischia appartiene all’arcipelago delle Flegree, ed è bagnata dal mar Tirreno. Chiamata dai latini Pithecusa, nome che sembra derivare dal greco “pithos”, ovvero vaso, è detta l’isola dei vasai. L’Isola di origine vulcanica è conosciuta anche per le acque termali ricche di minerali. Destinazione turistica molto gettonata durante tutto l’anno, Ischia offre molti spunti per organizzare una vacanza. Tra i tanti luoghi da vedere da non perdere ci sono il castello Aragonese, i giardini termali, dal Negombo ai Poseidon, fino alle spiagge e al borgo di Sant’Angelo, tra i luoghi più suggestivi di tutta l’Isola.

Dove: in Campania nella città metropolitana di Napoli.

Numero di abitanti: circa 64 mila abitanti.

Da vedere in quanti giorni: Ischia, nel mar Tirreno, è la maggiore delle isola Flegree. Sono tanti i luoghi da vedere interessanti dal punto di vista paesaggistico e storico e poi ci sono il mare e i parchi termali che vanno visti e frequentati per qualche giorno.Ischia è il posto giusto per organizzare una lunga vacanza anche di una o due settimane.

Da fare assolutamente: rilassarsi. Ischia è l’isola dove passare una vacanza in totale serenità. Fare un giro al Castello Aragonese, trascorrere qualche ora in spiaggia, dedicarsi al benessere in un parco termale.

Qualche consiglio: tutti visitano Ischia in estate. Il consiglio è di vedere questo luogo magico anche in altri momenti dell’anno, magari in primavera o in autunno. I tramonti sono meravigliosi e passare del tempo qui quando c’è poca gente è ancora più piacevole.

Da assaggiare: Ischia nonostante sia un’isola di mare propone anche tanti piatti di terra. Da non perdere il coniglio all’ischitana. Da assaggiare poi i piatti a base di pesce, dalle cozze alle alici cucinate in vari modi fino ai primi piatti e ai secondi preparati con prediche freschissimo.

Read more

Destinazione Gallipoli

Il Salento è una delle zone d'Italia più affascinanti

101/365 Gallipoli

Lu sule, lu mare, lu ientu. In una parola: Salento. Terra di divertimento, ma anche di panorami mozzafiato, di natura incontaminata e di cibo da leccarsi i baffi. Il luogo ideale, quindi, per concedersi una vacanza. E se Pasqua è ormai troppo vicina per cercare di organizzarsi all’ultimo minuto, perché non pensare al Salento per trascorrere la vacanze estive. Attenzione però ad agosto: è il mese più gettonato e si rischia di ritrovarsi imbottigliati fra migliaia di vacanzieri. Una delle città più conosciute di questa splendida zona della Puglia – ma gli abitanti si fanno orgogliosamente chiamare “salentini”, non chiamateli pugliesi – è senza dubbio Gallipoli.

Dove: nel cuore del Salento in provincia di Lecce, nella parte più a sud della Puglia.

Numero di abitanti: circa 20.400.

Da vedere in quanti giorni: Gallipoli si può agilmente visitare in due o tre giorni, con soste rilassanti al mare o passeggiate shopping per il centro comprese, ma da questa città si può partire per poi visitare gran parte del Salento ed è quindi consigliabile stare qui per almeno una settimana.

Da fare assolutamente: mare, mare, mare. Non che la città non offra occasioni per approfondimenti culturali, storici e artistici, sia chiaro. Però il mare del Salento è un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita. Gallipoli, come diverse altre città del Salento, è stata caratterizzata dallo stile barocco, che si può trovare in diverse chiese e monumenti. I locali notturni poi, a Gallipoli e nella vicina Lecce non mancano di certo.

Qualche consiglio: l’atmosfera in Salento è rilassata e quindi lasciate ogni frenesia o pretesa di velocità o sollecitudine estrema fuori dalla Puglia. Godetevi i tramonti, che qui hanno davvero qualcosa di spettacolare e magico, i colori della terra rossa e degli ulivi, il suono del dialetto che da queste parti caratterizza anche molti giovani. Lasciatevi rapire dalle tradizioni. Non ve ne pentirete.

Da assaggiare: se siete a dieta, non andate in Salento. Fra taralli, olio corposo, pittule, ricci di mare, le pitte e i dolci come i pasticciotti c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Un consiglio spassionato? Assaggiate tutto almeno una volta.

Read more