Gli artisti del “Club 27” in mostra a Bologna

Jimi Hendrix, Janis Joplin, Amy Winehouse, Jim Morrison, Kurt Cobain le opere in esposizione

Più di una semplice mostra, di un’esposizione allestita a Bologna per raccontare quel passato che oggi non c’è più, quelle personalità che hanno reso grande un’epoca. E che ancora oggi sono riconoscibili seppure non più presenti fisicamente. Perché i membri dell’esclusivo – per certi versi per fortuna – “Club 27” sono diventate vere icone, leggende. Miti. Simboli di epoche, ma anche di modi di vivere. Tutti con un talento straordinario. La cui, spesso folle, corsa si è conclusa in modo drammatico a 27 anni. Tutti legati indissolubilmente da un tragico destino, il destino che li ha fatti entrare di diritto nel famigerato “Club 27”. Janis, Jimi, Jim, Kurt, Brian, Amy, Jean Michel: tutti loro, la loro leggenda, sono in mostra dal 13 dicembre al 24 febbraio alla Ono arte contemporanea di Bologna.

Jim Morrison mostra Bologna

Jim Morrison mostra Bologna

C’è chi sostiene, in modo alquanto fantasioso, che in realtà queste star del mondo della musica e dell’arte non siano morte ma stiano soltanto trascorrendo la loro vecchiaia in un’isola deserta, ma la verità è che ognuna di loro manca come l’aria al mondo dell’arte contemporanea. E così a noi non rimane altro da fare che ascoltare i loro dischi e ammirare le opere che ci hanno lasciato. Oltre ad andare a Bologna a vedere la mostra “Il Club 27” nella quale si celebrano figure come Kurt Cobain, Janis Joplin, Jimi Hendrix, Jim Morrison, Brian Jones, Amy Winehouse, Jean Michel Basquiat. Figure che hanno segnato irrimediabilmente un’epoca con il loro modo di fare arte, ma anche con la loro filosofia di vita. Figure che vengono celebrate in ritratti realizzati da altri artisti di grande calibro.

Molti di loro sono morti tra il 1969 e il 1971, altri diversi anni dopo. Tutti maledetti, tutti scomparsi all’età di 27 anni. Tutti artisti irrequieti e dal talento inimitabile, che hanno lasciato un vuoto incolmabile e che sono diventate vere icone per milioni di persone di ogni età. Tutti in mostra rappresentati dalle 40 opere di Jill Furmanovsky, Michael Lavine, Charles Peterson, Jan Persson, Terry O’Neill, Baron Wolman, Lee Jaffe, James Fortune, Guy Webster in esposizione alla Ono arte contemporanea.

Read more

Napoli: Van Gogh experience in programma fino al 25 febbraio

Per raggiungere Napoli dal centro Italia Roma Marche Linee propone molti orari da numerose mete di partenza. Un modo comodo e conveniente per raggiungere la città e godersi la mostra

mostraUna mostra per godere di Van Gogh e della sua arte a 360 gradi. Ci sono ancora 10 giorni di tempo per vivere lo spettacolo di “The Immersive Experience” in programma a Napoli fino al 25 febbraio nella Basilica di San Giovanni Maggiore.

Un’esposizione multimediale per immergersi nei quadri e nella vita del pittore olandese.

Prodotta a livello internazionale da Exhibition Hub e da Next Exhibition, in collaborazione con Teatro Palapartenope, Go2, Key&Go e Alta Classe Project, il ciclo di opere sta entusiasmando il pubblico in una location da favola. Innovativo il modo di sperimentare l’arte che grazie all’utilizzo di nuove tecnologie, fa vivere sensazioni uniche. Con un sistema di proiezioni 3D mapping i visitatori possono entrare dentro i quadri di uno dei più importanti pittori di tutti i tempi, camminando nei dipinti e vivendo un’esperienza davvero particolare.

Otto grandi schermi daranno vita ai quadri, le colonne, le pareti, i soffitti, i pavimenti e tutti i luoghi della Basilica in uno spettacolo di colori e suggestioni. viaggioCirca un’ora di visita per immergersi nell’arte e diventare parte integrante dei quadri esposti, anche attraverso suoni, in una colonna sonora creata per l’occasione.

Tre le aree esperienziali. La prima riguarda l’artista, i suoi studi e più in generale della sua pittura. La seconda è dedicata alle opere principali di Van Gogh, in un percorso immersivo in un crescendo di luci, atmosfere e suoni. La terza è dedicata invece ai momenti bui, l’ultima fase della vita dell’artista, momento in cui crea alcune delle sue più celebri opere come “La notte stellata”. Visual mapping, illusioni ottiche, giochi di luci e colori raccontano il suoi attimi più cupi.

Informazioni Utili
La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni fino al 25 febbraio 2018.
Dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19, il sabato dalle 10 alle 20, la domenica dalle 14 alle 20. Il biglietto per la mostra ha validità in un orario e giorno preciso, vista la capienza della Basilica. Ultimo ingresso un’ora prima dell’orario di chiusura. Costo dei biglietti: intero 12 euro, ridotto 10 euro per gli under 12, over 65 anni e partners convenzionati.

Come arrivare:
Per raggiungere Napoli dal centro Italia, Roma Marche Linee propone diversi orari e partenze. Cerca sul sito la tratta che fa per te, prenota, sali sull’autobus senza pensieri e goditi il viaggio!

Read more