Destinazione Corigliano d’Otranto

Viaggio in Salento, nel paesino di Corigliano d'Otranto

249/365 Corigliano d’Otranto

La Puglia è costellata di piccoli paesi che rappresentano una ricchezza unica. Una ricchezza culturale, di tradizioni, di paesaggi, di storie, di persone, di abitudini, di modi di dire. Ancora di più lo è il Salento, una sorta “regione” aggiunta d’Italia. Una zona con caratteristiche proprie e paesi che hanno un’identità ben radicata. E’ il caso di Corigliano d’Otranto.

Dove: nella zona più a sud della Puglia, nel Salento in provincia di Lecce.

Numero di abitanti: poco meno di seimila abitanti.

Da vedere in quanti giorni: fra entroterra e mare, per godersi almeno un po’ dell’atmosfera rilassata e rilassante che si può trovare in Salento sono necessari almeno tre giorni.

Da fare assolutamente: il simbolo di Corigliano d’Otranto è il suo castello. Un castello che vale la pena visitare, visto che attualmente ospita anche diversi eventi musicali, artistici e culturali. Da vedere in questo paese ci sono anche altri luoghi d’interesse, come la chiesa madre di San Nicola, la chiesa dell’Addolorata e quella della Madonna delle Grazie. I monumenti e le chiese non mancano di certo.

Qualche consiglio: oltre a fare passeggiate a piedi, anche di notte, per le vie del paese, un consiglio è quello di prendere l’automobile e trascorrere qualche ora al mare. In qualsiasi stagione. Il mare del Salento è davvero magico e molto rilassante, anche quando è in tempesta e le temperature non sono necessariamente quelle estive.

Da assaggiare: i sapori sono fra le caratteristiche principali di Corigliano e di tutto il Salento. Perciò non potete fare un giro da queste parti senza concedervi dei pasticciotti, un piatto di pasta con i ricci di mare quando è la stagione giusta o qualsiasi pietanza di pesce. Tutto innaffiato da un buon bicchiere di Negramaro. E non dimenticate di assaggiare anche l’olio: in Puglia spesso può risultare un’esperienza che si avvicina al mistico.

Read more

Destinazione Saint Moritz

Tappa sulle montagne della Svizzera

248/365 Saint Moritz

Che ne dite di un fine settimana in montagna oltreconfine? Dall’Italia ci si arriva agevolmente in automobile. Soprattutto se ci si trova nelle regioni del nord Italia, la Svizzera rappresenta una delle mete preferite soprattutto per gli appassionati di sci e di passeggiate in montagna. Saint Moritz è una delle località che possono apparire maggiormente esclusive visti i prezzi non di certo molto bassi, però qualche occasione si riesce sempre a trovare.

Dove: in Svizzera, in Alta Engadina.

Numero di abitanti: poco più di 5.000 abitanti.

Da vedere in quanti giorni: un fine settimana può bastare per rilassarsi e immergersi nella natura, che qui è davvero splendida. Se poi si vuole vivere un’esperienza del tutto insolita e suggestiva, allora è consigliabile prendere il treno del Bernina e dedicare quindi qualche giorno in più a questa vacanza.

Da fare assolutamente: escursioni, sci e una gita all’omonimo lago. Queste sono le tre attività principali che non possono di certo mancare quando ci si concede un fine settimana a Saint Moritz. Chi non ama sciare e praticare gli sport sulla neve può invece dedicarsi a un po’ di shopping: da queste parti i negozi di qualità non mancano.

Qualche consiglio: se volete fare qualche attività diversa dal solito, concedetevi un romantico giro in carrozza oppure una passeggiata a cavallo. Di certo vedrete l’intera zona con uno sguardo differente. Se poi volete evadere del tutto dalla realtà, una puntata al casinò di Saint Moritz potrebbe essere un diversivo divertente. Giocando responsabilmente, ovviamente.

Da assaggiare: dalla zuppa d’orzo ai rosti, passando per la carne, i salumi e i dolci come la sacher torte: le pietanze tipiche e gustose in Engadina sono davvero numerose. Il consiglio è quindi quello di lasciarsi guidare dai consigli di osti e camerieri, oltre che delle persone che conoscono e vivono il territorio e le sue tradizioni.

Read more