Qualche consiglio utile per far star tranquilli i piccoli durante un lungo viaggio in auto

Avete mai provato a fare un viaggio in auto con una bimba o un bimbo di un anno e mezzo? Intendo un viaggio di più di un paio d’ore. Per viaggiare coi bambini e non vivere un inferno servono nervi d’acciaio, pazienza e comprensione. Perché se non avete la fortuna di viaggiare con una salma che si addormenta appena tocca il seggiolino in auto e si sveglia quando aprite la portiera per farla scendere può essere davvero difficile far star tranquilli i piccoli. Ecco allora dieci consigli per far star buoni i bimbi in auto durante un viaggio lungo. Avvertenza: questi sono comportamenti sperimentati da noi (da me mamma viaggiatrice e da cristiana amica aiutante viaggiatrice), si accettano consigli e non sono la Bibbia. Altra avvertenza: servono sempre almeno due persone ovvero una che guida e l’altra che bada al pargolo. Altrimenti il rischio schianto al primo palo diventa concreto.

bambiniEcco i nostri consigli:

1. Prima di partire munitevi di acqua, cibo, pannolini, salviettine, cambio di body, magliette
2. Non possono mancare i giocattoli: niente di enorme, qualcosa di piccolo giusto per rapire momentaneamente l’attenzione dell’infante
3. Consiglio che discende da quello precedente: l’attenzione dei bimbi è molto labile quindi è facile distoglierli da un capriccio. Basta farlo essendone convinti in prima persona. I bimbi sono come gli squali: annusano la paura (di non riuscire a placarli)
4. Quando sono così piccoli la loro attenzione viene rapita anche da piccole cose. Quindi perché non cercare magari di farli concentrare sulle gallerie, sulle luci, sui camion, sulle nuvole, su ciò che vedono fuori dal finestrino
5. Non esitate a mettervi in gioco: parlare lo stesso linguaggio dei bambini (in termini di parole, ma anche di gesti) non significa abbassarsi di livello, ma entrare in relazione con loro. E loro, statene certi, lo comprendono e apprezzano.
6. Fate uno sforzo con la fantasia: inventate una storia. Impegnatevi cercando di divertirvi voi stessi. Non è una perdita di tempo.
7. Anche in auto si può giocare: se il piccolo o la piccola, ad esempio, ride vedendovi fingere uno svenimento annusando i suoi piedi puzzolenti (non molto poetico, ma ci è successo davvero) continuate e rendetevi ancora più ridicoli.
8. Urlare per farli stare fermi è un buon modo per sfogarsi, ma non certo per convincerli a stare tranquilli. Molto meglio cercare di relazionarsi con loro dialogando e magari facendo uno sguardo un po’ più rigido del solito per rimetterli in riga.
9. Acqua e cibo sono una delle chiavi: frutta, pane, snack male non fanno e tengono impegnati
10. Musica: chi non si distrae con un bel cd o musica movimentata in autoradio? Ecco, evitiamo le nenie che neanche noi adulti ascolteremmo o cose tipo “Stairway to heaven” oppure “Hotel California” (capolavori, ma per bambini magari non proprio adatti): l’obiettivo è farli stare tranquilli e magari farli addormentare, ma la noia no.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *