Macerata: un’idea per godere di tutte le bellezze del centro e 5 consigli su cosa visitare

Macerata Negozi vicini e raggiungibili facilmente, bellezze architettoniche a due passi da casa, monumenti, piazze e musei da visitare facendo pochissima strada a piedi. Comodità e buon vivere. Abitare nel centro storico di una città o di un piccolo borgo è l’occasione per vivere un luogo in tutte le sue facce, per visitarlo, scoprirlo in ogni angolo e passeggiare. Un po’ come essere sempre in vacanza.

Vivere in un attico in centro, poi, aggiunge qualcosa in più. La vista, la luminosità del sole che riempie la casa e la possibilità di spaziare e avere una visuale privilegiata sui tetti e ancora più in la.

Un sogno? Per molti sì, una bella idea di vita che può diventare realtà.
A Macerata, città marchigiana tra le più belle da visitare, si può realizzare in un esclusivo attico in pieno centro storico con un ascensore dedicato che arriva direttamente in casa e gli affacci con tre terrazze abitabili per vedere dei panorami sui tetti fino ai Monti Sibillini. Soggiorno, cucina, salottino da pranzo, due bagni, di cui uno con jacuzzi, camera matrimoniale e soppalco. MacerataUn attico al terzo piano di un edificio che comprende anche una cantina nel piano interrato. Un modo per vivere ad un passo dalla piazza principale della città, non lontano dai monumenti e dai più importanti siti d’interesse, ma anche dalla stazione ferroviaria, dalle fermate degli autobus e dagli altri centri nevralgici. A metà strada tra il mare e la montagna in un centro che è anche sede universitaria dove non mancano negozi, bar, eventi e dove in estate si può vivere lo Sferisterio, arena della musica dove ogni anno va in scena il Macerata Opera Festival.

Macerata

Macerata

opera5 luoghi da non perdere a Macerata

  1. Piazza della Libertà con l’orologio planetario. 
    E’ la piazza principale delle città, si raggiunge percorrendo le così dette “scalette”. Percorrerle in salita è una fatica, ma non preoccupatevi perché la stanchezza vi passerà subito vedendo la bellezza del luogo a cui portano. Passate in piazza qualche minuto prima delle 12 e delle 18 così potete vedere in funzione l’orologio, macchina oraria e astronomica costruita dal maestro Alberto Gorla. In questi due momenti della giornata i magi e l’angelo si muovono e si inchinano davanti alla statua della Madonna col bambino.
  2. Museo delle carrozze a Palazzo Buonaccorsi. 
    Da non perdere a Macerata c’è sicuramente palazzo Buonaccorsi e il museo della Carrozza che si trova nel seminterrato dell’edificio. Istituito in seguito alla donazione, sostenuta dal Lions Club locale, di Pier Alberto Conti di Civitanova, presenta meravigliose carrozze, ma anche una serie di selle, morsi, frustini, ferri da cavallo e altri oggetti che riguardano l’ippica.
  3. La sala dell’Eneide a Palazzo Buonaccorsi.
    Salendo al primo piano del palazzo da vedere c’è anche la collezione di opere pittoriche antiche e la sala dell’Eneide che si ammira alla fine del percorso. La volta decorata con le Nozze di Bacco ed Arianna è uno spettacolo.
  4. Lo Sferisterio, l’arena della musica.
    Se passate da Macerata d’estate potete vederla nella massima attività. L’arena della musica, un teatro all’aperto nel centro storico di Macerata, un tempo era destinato al gioco del pallone col bracciale, oggi invece ospita spettacoli e il Macerata Opera Festival dedicato alla lirica.
  5. Piazza Mazzini. 
    E’ una delle piazze più belle di Macerata, circondata da palazzi signorili e sede del grande mercato che riempie le vie della città il mercoledì mattina.
Facebookpinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *