Dal 16 al 18 settembre è in programma la manifestazione considerata una tra le più importanti del settore a livello europeo

zenPiù o meno tutti sono tornati al loro abituale tran tran. Chi è stato al mare, chi in montagna, chi non si è mosso da casa ma si è comunque riposato. In molti sono tornati a vivere la solita routine, a combattere con il traffico, con il caos delle grandi città, con il tempo che vola e gli impegni che non finiscono mai. Perchè non vi concedete gli ultimi tre giorni di puro relax? Come? Dove? E’ presto detto e fatto. A settembre vi propongo un’idea diversa per vivere Roma. La città eterna, sempre bella tutto l’anno, per tre giorni sarà la capitale dello yoga e, nella verde atmosfera di una villa storica vicino al Gianicolo, villa Piccolomini, si potrà godere di una grande tranquillità. Preparatevi allora perchè dal 16 al 18 settembre non potete mancare. Lo Yoga Festival vi aspetta. La manifestazione, tra le più importanti del settore a livello europeo e la più seguita in Italia fra gli appassionati dell’antica disciplina, è pronta per accogliere i presenti in una nona edizione completamente rinnovata. A partire dal nome che quest’anno muta in Yoga Festival Essential: un titolo che sottolinea la volontà di un ritorno all’essenza dello Yoga e corrisponde ad una nuova formula.

zenPer garantire tranquillità e concentrazione, ma anche facilità nel raggiungere il luogo, è stata scelta una location nel cuore di Roma: la splendida Villa Piccolomini, una delle ville storiche più affascinanti della città. Pur trovandosi in centro, affianco al Gianicolo, è dotata di un ampio e silenzioso parco con vista emozionante sulla Basilica di San Pietro e di due grandi spazi (Pavillons) per la pratica che possono ospitare fino a 100 persone. Qui si riuniranno per tre giorni i massimi esponenti della disciplina italiani e non solo, per offrire la profondità di un ritiro Yoga urbano. Maestri spesso non facili da incontrare in città, che terranno più di un seminario e daranno spazio a momenti di incontro con i partecipanti. Alcuni nomi: Gabriella Cella, Bo Forbes, Philippe Djoharikian, Antonio Nuzzo, Walter Thirak Ruta, Piero Vivarelli, Monica Bertauld, David Sye, Stewart Gilchrist, Dario Doshin Girolami.

Il biglietto di ingresso darà diritto alla tessera associativa di YogaFestival, e permetterà di frequentare un numero illimitato di seminari. Per i partecipanti sarà attivo un buffet gratuito dalle 10 alle 18 offrirà spuntini, bibite e pasti rigorosamente bio. Prenotazioni esclusivamente online sul sito; esibendo la ricevuta stampata si riceverà un braccialetto colorato che permetterà di accedere a tutto. Per chi vuole partecipare solo a 1 workshop c’è l’ingresso “plus”, mentre per chi volesse solo avvicinarsi con curiosità all’argomento, informarsi e godere dell’atmosfera e della splendida location, c’è l’ingresso “basic” che permette l’ingresso a tutto tranne che ai workshop e al buffet.

DOVE DORMIRE A ROMA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *